Per #4Emergenti FRANCESCO BELLUCCI: ecco l’identikit del cantautore modenese possibile erede del grande Vasco

Eros Ramazzotti
EROS RAMAZZOTTI: domani esce in tutto il mondo “EROS DUETS”, l’album che celebra i più importanti duetti della sua carriera
16 Novembre 2017
Sia
SIA: esce domani “EVERYDAY IS CHRISTMAS”, l’album con inediti a tema natalizio
16 Novembre 2017

Per #4Emergenti FRANCESCO BELLUCCI: ecco l’identikit del cantautore modenese possibile erede del grande Vasco

Nuova settimana, nuovo talento nascente su cui “indagare” per la rubrica #4Emergenti. Questa volta vogliamo portarti in Emilia-Romagna, nella terra che oltre a lambrusco e turtlèin ha dato i natali anche a mostri sacri della musica italiana come Dalla, Guccini e Bertoli. Il nostro #4Emergente di oggi viene da quel di Modena, è un cantautore pop e ha 28 anni. Parliamo di Francesco Bellucci che lo scorso settembre ha fatto il suo esordio ufficiale con il debut album Siamo Vivi.

Come mai è finito nel nostro “mirino”? Perché Bellucci è un ragazzo promettente che ha capacità e grinta. Secondo alcuni potrebbe anche diventare il futuro erede di Vasco Rossi. Ci ha incuriositi e così abbiamo voluto “far luce” sul suo caso. Proviamo allora a tracciare “l’identikit” del nostro #4Emergente di oggi. Da dove raccogliere le “prove”? Dalle 12 cartucce che ha scelto di caricare e sparare per il suo esordio sulla grande scena: i 12 brani di Siamo Vivi.

Il primo disco, si sa, è come un biglietto da visita: ti presenta e vuoi che faccia colpo. Bellucci sceglie di debuttare con un concept album, un Lp che è a tutti gli effetti “pieno di vita” come annunciato dal titolo. Nel suo primo lavoro discografico il cantautore modenese si racconta e ci racconta il suo modo di vedere, sentire e reagire alla vita. L’impronta che Bellucci da al suo stile musicale sembra chiara e precisa: conciliare melodie dal sapore più internazionale con un genuino e riconoscibile background cantautorale italiano. Spontaneo quanto i brani del Venditti e della Bertè dei ‘70/’80, fresco e attuale negli arrangiamenti.
Bellucci come futuro Vasco? Beh, avremo modo di scoprirlo ascoltandolo – e riascoltandolo – nei prossimi progetti, anche perché il nostro #4Emergente di oggi a quanto pare “ci ha preso gusto” ed è già al lavoro sul suo secondo album. Al momento l’accostamento, però, non sembra poi così azzardato. Le prime “affinità” con il Blasco ci sono e vanno al di là del comune accento modenese. Le ritroviamo nel timbro graffiato, nelle sembianze che ci riportano alla memoria la “faccia da schiaffi” del Vasco ragazzo ma soprattutto nella spontaneità – come scrivevamo – dei testi nel raccontare storie di vita alla “portata di tutti”.Francesco Bellucci

Riflessioni e considerazioni che nascono di getto dall’esperienza quotidiana consumata tra abitudini, tempo che scappa, rifiuto di compromessi che ci rendono infelici, tecnologia che isola e il mito generazionale della partenza verso nuove terre come soluzione alla difficoltà nel trovare un posto in “questo vecchio pazzo mondo”.

I 12 brani di Siamo Vivi si intrecciano a vicenda: aprono punti di domanda di cui troviamo le risposte disseminate come “briciole di Pollicino” nelle altre tracce. Il mondo potrà pure andare a rotoli ma la voglia di prendere la vita a morsi resta sempre forte perché in fin dei conti, come canta Bellucci, “dire che siamo nella merda è riduttivo” ma almeno “siamo vivi”.

Dopo un’estate passata a suonare, aprendo anche i concerti di Gabbani e Bernabei, il prossimo 25 Novembre Francesco Bellucci sarà al Distanze Concept Store di Modena per presentare Siamo Vivi nella prima data ufficiale del suo in-store tour. Se il nostro #4Emergente può diventare una delle nuove voci autorevoli del repertorio italiano di domani? Per i pronostici è ancora presto, la partenza però lascia ben sperare.

Qui per vedere il videoclip del singolo “Il mondo sta girando”: www.youtube.com/watch?v=y6d7OrXLOcw

Nome: Francesco Bellucci

Album: Uno. “Siamo Vivi” uscito il 22 settembre 2017, prodotto da Eric Ombelli e Francesco Bellucci

Genere: cantautorato pop

Curiosità: Bellucci ha conquistato per ben due volte la “medaglia d’argento” al prestigioso Premio Pierangelo Bertoli

Da ascoltare quando: in auto nel pomeriggio dopo aver staccato dal lavoro e mentre raggiungi gli amici per una birra

Frase tratta da uno dei suoi brani: “Insieme a te mi sento solo, spegni il telefono. Mi sembra che non ci sei, mi ascolti oppure no? Devi stare attento a non sprecare il tempo, devi stare attento stai buttando il tempo” (dal singolo “Siamo vivi”)

Artisti simili: Samuele Bersani, Luca Carboni

Link utili: www.facebook.com/ilBelluc – www.francescobellucci.com

Comments on Facebook

Comments are closed.