#4SoundTracks Throwback: 2 anni dall’uscita al cinema di SPECTRE

PFM
PFM: comincia “Emotional Tattoos Tour”, al via il 14 novembre dal Teatro Colosseo di Torino
7 Novembre 2017
Max Pezzali
MAX PEZZALI feat. NEK e FRANCESCO RENGA: fuori il video di “Duri da battere” con la regia dei Manetti Bros
7 Novembre 2017

#4SoundTracks Throwback: 2 anni dall’uscita al cinema di SPECTRE

Spectre

Nello scorso episodio 4SoundTrack ha celebrato il quinto compleanno di “Skyfall”, e l’ omonimo brano di Adele singolo di punta della colonna sonora del film. Questa settimana rimaniamo pure immersi nelle tinte fosche del thriller, e proseguiamo nell’ esplorazione del rocambolesco universo di James Bond. C’è da festeggiare i due anni dall’ uscita nelle sale di Spectre, il 24° e, ad oggi, più recente capitolo della saga di 007.

Nel film James Bond, impersonato per la quarta volta da Daniel Craig, torna ad affrontare un antico nemico: l’ organizzazione criminale SPECTRE, guidata dal diabolico Blofeld (Christoph Waltz).

Diretto da Sam Mendes (già regista di Skyfall), “Spectre” è il 9° film più costoso di sempre (245 milioni di dollari), ma la rodata formula “avventure mozzafiato in giro per il mondo, femmes fatales, smoking nero e Vodka Martini” gli ha permesso di incassarne circa 880.Spectre

Come per il cast e la regia, anche la colonna sonora nasce sotto il segno della continuità con il capitolo precedente. Thomas Newman, compositore americano che vanta 14 candidature agli Oscar, sforna una grande quantità di ottimo materiale: nel film infatti ci sono oltre 100 minuti di musica, una presenza quasi costante. Newman, forte della sua esperienza, crea atmosfere forse un po’ impersonali ma davvero morbide, avvolgenti, suggestive.

La canzone scritta per il lancio di “Spectre” è “Writing’s on the Wall” di Sam Smith. Questo singolo ha diversi tratti in comune con Skyfall di Adele: ha vinto l’ Academy Award, ossia il premio Oscar, come Miglior Canzone Originale; non compare nella soundtrack ufficiale del film che accompagna; è stato composto dal suo interprete insieme al suo produttore di fiducia, che nel caso di Sam Smith è Jimmy Napes. Quest’ultimo è il produttore e co-autore dei singoli di maggior successo di Sam Smith, da “Stay with Me” alla recentissima “Too Good at Goodbyes”. A differenza degli altri temi musicali di James Bond, però, “Writing’s on the Wall” è stata la prima canzone che dalla saga di 007 che ha raggiunto il primo posto nella classifica inglese dei singoli (spodestando “What Do You Mean” di Justin Bieber). Oltre a questo primato, nel Regno Unito è stato certificato Disco di Platino e in Italia ha raggiunto il Disco d’Oro.

Comments on Facebook
Leonardo Parisi
Leonardo Parisi
Nato a Sesto San Giovanni, acido come più non si può. Appassionato di cinema e sushi (ma non mischiati insieme), suono il basso elettrico e cado spesso vittima della "regola dell'amico" di Pezzali.

Comments are closed.