Preparatevi per un AMORE GIGANTE, da venerdì il nuovo album di GIANNA NANNINI

Claudio Baglioni
SANREMO 2018: sono 646 le domande valide per l’ammissione alla selezione delle Nuove Proposte
25 Ottobre 2017
Ghemon
Il nostro incontro con GHEMON: “Mezzanotte è la mia evoluzione, scrivere terapia per la mia depressione” – INTERVISTA
26 Ottobre 2017

Preparatevi per un AMORE GIGANTE, da venerdì il nuovo album di GIANNA NANNINI

Gianna Nannini

foto Di Vincenzo

Per fare un album di amore gigante come questo bisogna avere delle persone vicino, credono insieme a te. Era partito come un album pazzesco, ma un po’ triste: poi sono arrivate tre canzoni che ho messo alla fine del disco e che hanno dato una svolta felice”.

Così Gianna Nannini presenta la sua ultima fatica discografica agli invitati alla festa per celebrarne l’attesissimo arrivo nei negozi da questo venerdì. È in forma, con il giubotto di pelle nero che sempre la contraddistingue e una gonna bianca, mentre stappa lo spumante e invita tutti a brindare insieme a lei. D’altronde è una festa e lei ci tiene a sottolinearlo, senza annoiare il pubblico con troppe parole e presentazioni. Poche parole e tante soddisfazione nello sguardo.

Un singolo, Fenomenale, che è già sulle labbra di tutti e di cui l’artista parla con grande orgoglio, così come del resto dell’album, nato da un lungo processo creativo, molto ispirato e stimolante, tanto da aver dato vita a quindici brani.

Una tracklist così lunga non è cosa da tutti i giorni nel 2017. “La pubblicazione del disco è un po’ anni 80, con una versione standard in cinque colori diversi, una versione deluxe che contiene la registrazione di un concerto dello scorso anno all’arena di Verona, e ovviamente non dimentichiamoci il vinile” continua poi il suo manager, mentre lo sguardo di Gianna Nannini fruga tra la folla alla ricerca dei suoi collaboratori, sorride, accenna saluti con la mano.

Posso anche già darvi una qualche anticipazione sul tour con cui presenterò Amore Gigante. Non ci saranno pause tra i brani, sarà come una lunghissima canzone dal primo secondo all’ultimo… questo è possibile perché l’album è come una sintesi di tutta la mia carriera fino ad oggi, prende elementi dai miei vecchi pezzi e ne aggiunge di nuovi. Me la immagino come una grande composizione orchestrale” spiega la cantante guardando poi l’organizzatore dei suoi numerosissimi concerti con sguardo colpevole: “Sì, scusa, tu tutte queste cose ancora non le sapevi”.

Gianna Nannini è poi velocemente scesa dal palco, lasciando parlare direttamente la sua musica: i fortunati invitati hanno infatti potuto ascoltare in anteprima Amore Gigante nella sua interezza. Anche se, per ovvie ragioni, il contesto non era dei più favorevoli per dedicare la giusta attenzione all’ascolto del disco, possiamo tranquillamente affermare che quello che abbiamo sentito non deluderà chi si è innamorato di quell’interpretazione maleducata e unica, riconoscibile in mezzo a mille altre voci.

Come ha già lasciato ben intendere Fenomenale, il disco è stato in grado di coniugare l’intensità interpretativa dell’artista e suoni moderni, senza però mai scadere nell’elettronica fine a se stessa, sempre con una grande presenza strumentale.

Insomma, mettetevi comodi e preparate il cuore, perché un amore gigante sta per bussare alle vostre playlist, e all’amore non si dice mai di no.

Comments on Facebook
Manuel Malavenda
Manuel Malavenda
A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Ecco perché scrivo da sempre: per confondermi con le parole, immaginare cose che non si possono vedere e raccontare cose che si possono solo sentire. Come la musica. Ho una pagina Facebook dove parlo della bellezza, perché è di questo che dovremmo riempire le nostre vite: di bellezza.

Comments are closed.