JONATHAN CILIA-FARO e DON MOST, una collaborazione all’insegna de “La dolce vita”. Tour e progetto discografico in vista per l’inedito duo

Francesco Gabbani
“Tra le Granite e le Granate” di FRANCESCO GABBANI incoronato tormentone dell’anno al #PowerHitsEstate di RTL 102.5
20 Settembre 2017
Caparezza
CAPAREZZA sul banco degli imputati con “Prisoner 709” – RECENSIONE
21 Settembre 2017

JONATHAN CILIA-FARO e DON MOST, una collaborazione all’insegna de “La dolce vita”. Tour e progetto discografico in vista per l’inedito duo

Don Moss

Un incontro insolito quanto piacevole quello tra la straordinaria voce del tenore italoamericano Jonathan Cilia-Faro e la vena artistica dell’attore Don Most  (Ralph Malph della celeberrima serie televisiva cult “Happy Days”) oggi talentuoso “crooner”, c che duetteranno presto per dar vita ad uno show unico, coinvolgente, sentimentale e divertente.

Presentato ieri alla stampa in un incontro a Roma, il duo ripercorrerà la storia musicale dell’opera e del jazz reinterpretandola secondo uno stile al passo coi tempi, e lo farà in un tour europeo con tappe anche in Italia (dall’8 al 18 ottobre) e in un videoclip, girato proprio nella capitale, che vedrà i due protagonisti impegnati in atmosfere Felliniane nel singolo-medley “La dolce vita”.

Jonathan Cilia-Faro, cresciuto guardando in tv “Happy Days”, tradurrà in modo originale e sentimentale, a mo’ di cabaret, i dialoghi di Don (Donny) Most e ripercorrerà la carriera dell’attore, raccontando – nella prima parte dello spettacolo – come dopo 30 anni le loro strade artistiche si siano incrociate: un incontro scritto nel destino!

“È un onore inaspettato per me che un tenore come Jonathan, che sta scalando le vette del mondo musicale internazionale, mi abbia chiesto di fargli da padrino e, dopo averci lavorato in studio e live in uno dei nostri spettacoli a New York, ho capito che è la miscela giusta per il nostro successo insieme. A 65 anni posso permettermi di dire che la fusione tra lo swing e l’opera è un’esperienza che tutti dobbiamo provare! Sottolineerei che non ho mai conosciuto un artista con le sue capacità: un produttore artistico intelligente, raffinato e pieno di eleganza”, cosi Don Most, che ama l’opera e rivede in Cilia-Faro il talento e la voce del grande Mario Lanza.

Per Jonathan “è un sogno, non svegliatemi! Donny è un grande attore e regista, e, quando comincia a cantare, è un treno travolgente e passionale; lo assimilo ad un cantante d’opera che canta jazz, un uomo di grande cuore e, soprattutto, con una grande storia. Sono io onorato di avere accanto un esempio di questo calibro”.

Oltre ad esibirsi come cantante, Jonathan accompagnerà al piano Don Most, riservando al pubblico grandi sorprese musicali, mentre l’attore racconterà gli anni ’60-‘70 in musica, ricordando i grandi del jazz americano: Jonathan ripercorrerà quello stesso periodo sulle note di famosi brani italiani –  da “Nel blu dipinto di blu” a “Quest’amore splendido” – e non mancheranno poi gli omaggi a Domenico Modugno, Paolo Conte, Mina, Ornella Vanoni, Renzo Arbore e Renato Carosone, in uno show senza precedenti, che vedrà i due artisti accompagnati da un’orchestra di 10 elementi.

Nella scaletta dello show, anche “Fly me to the moon”, “Pretty Woman”, “I’ve got you under my skin”, “Roll Over Beethoven”, “Clementine”, “One for my baby”, “Love me Tender”, tra le altre.

Il progetto, prodotto da New Arias Entertainment di New York, è condotto da due produttori di successo come l’italiano Matteo Cifelli (Tom Jones) e l’americano Tom Brooks (Alan Parsons), e coinvolge grandi musicisti come il batterista Gary Wallis (Pink Floyd, Mike and The Mechanics, tra le collaborazioni); l’italiano Emanuele Chirco e l’italoamericano- Willy Scapitone, entrambi direttori musicali del tour.

Comments on Facebook

Comments are closed.