VHSUPERNOVA: a NY “con Celentano” e a Bologna per la finalissima del BMA

David Guetta
Appuntamento con DAVID GUETTA domani a Padova per il Postepay Sound Festival
27 Luglio 2017
Paola Turci
FESTIVAL GABER: stasera a Camaiore l’incontro-spettacolo con PAOLA TURCI
28 Luglio 2017

VHSUPERNOVA: a NY “con Celentano” e a Bologna per la finalissima del BMA

Vhsupernova

Ve li abbiamo presentati lo scorso maggio nella rubrica #4Emergenti, ricordate? Ci avevano colpiti in quanto a fascino e originalità: un eclettico trio milanese che ha scelto – audacemente – di accostare l’eleganza di strumenti classici come il contrabbasso e il pianoforte alle sonorità sintetiche dell’elettronica, facendolo sembrare un gioco da ragazzi.

Dopo appena un paio di mesi, siamo felici di ritrovarci a parlare dei Vhsupernova, oggi ad un passo dalla realizzazione dei primi sogni tirati fuori dal cassetto. Giulia Bonaccorsi (voce), Margherita Carbonell (contrabasso, basso elettrico) e Calogero Cacciatore (piano, synth) questo luglio hanno messo a segno una bella doppietta: vincitori del Ladislao Festival di Guardiagrele (CH) e finalisti al Bologna Musica d’Autore (BMA).Vhsupernova

Tre ragazzi giovanissimi con doti “da alchimisti” provetti, in grado di abbattere i confini di genere e conciliare mondi – musicali ed umani – apparentemente contrapposti. Sono questi i Vhsupernova: quiete e caos, regola e sregolatezza, delicatezza e intensità. Ai due lati la raffinatezza di Calogero e il carisma di Margherita, in mezzo l’eccentricità di Giulia, la “nota di colore” del trio. Beh, “quei bravi ragazzi” non sono passati inosservati agli addetti ai lavori e soprattutto al guru della musica nostrana Antonio Vandoni, direttore artistico musicale di Radio Italia, che per due volte ha scommesso su di loro. Era, infatti, presente in giuria sia al Ladislao Festival, al fianco del patron della kermesse Alfredo Scogna, che alle semifinali del BMA, alla corte di Red Ronnie.

Il primo riconoscimento – ricevuto grazie all’inedito “Con Celentano (in vacanza)” – ha spalancato ai Vhsupernova le porte del Master Theater di Brooklyn. Il 10 settembre saranno, infatti, ambasciatori della cultura del Belpaese al prestigioso Festival della Musica Italiana di New York. È lì che si contenderanno, insieme ad altri 9 artisti, la finale della X edizione della manifestazione canora che veicola lo scambio culturale tra States e Italia.

Il 7 ottobre, invece, si giocheranno al TeatroIl Celebrazioni” di Bologna la finalissima dei BMA, dopo aver convinto in semifinale la giuria tecnica con il singolo “Spirali d’inchiostro”. In palio un contratto discografico ed editoriale con Fonoprint per la realizzazione di un Ep e un videoclip.

Di strada, come glielo lo auguravamo, i Vhsupernova ne stanno facendo e ne faranno. Che continui a portarli “lontano, lontano, sempre più lontano” come cantano in “Spirali d’inchiostro

Comments on Facebook

Comments are closed.