Domani i WIRE a VILLA ADA: 40 anni di post punk britannico nella Capitale per una delle due date italiane

Iosonoaria
#4Emergenti presenta IOSONOARIA e il suo singolo d’esordio dedicato alle guerriere del sorriso
25 Luglio 2017
Motta
MOTTA a Villa Ada: la sua “Fine dei vent’anni” stavolta finisce davvero – LIVE
26 Luglio 2017

Domani i WIRE a VILLA ADA: 40 anni di post punk britannico nella Capitale per una delle due date italiane

Wire

Sul palcoscenico di Villa Ada Roma incontra il mondo mercoledì 26 luglio atterra la Storia della musica: i Wire.

Colin Newman, Graham Lewis, Robert Grey e Matthew Simms arrivano a Roma per festeggiare i loro quarant’anni di attività, quattro decenni di lunga carriera di successo e in continua traformazione e innovazione.

Nati in una Londra travolta dall’ondata punk rock, da subito si sono emancipati da questa facile etichetta per perseguire il loro sentiero intellettuale e sarcastico e dare vita a un punk di stampo atipico che hanno saputo evolvere per primi nella new wave. Mescolando immediatezza, eleganza e varietà minimale, i Wire hanno pubblicato uno dopo l’altro sedici album sempre in continua evoluzione: dall’esordio perfetto con “Pink Flag” in un’Inghilterra satura di punk classico, all’imperdibile “154” che anticipa il sound morbido e decorato in dark dei Cure. A fianco a tutto questo, svariate altre collaborazioni e carriere soliste.

Una vita fatta di grande ispirazione quella di Newman e soci, che arriva fino al 31 marzo di quest’anno con l’uscita della loro ultima fatica “Silver/Lead”, un album da assorbire e amare incondizionatamente come se fosse il primo. Il disco sembra essere il riassunto del loro percorso musicale, che va dal noisy allo psichedelico, dalla new wave all’art punk. “Silver/Lead” è l’ennesima dimostrazione di come la band britannica sia ancora epiù che mai simbolo di avant pop di qualità e di profondo gusto e ricerca tanto sonora quanto testuale.

Ad aprire il loro concerto, il trio romano The Hand. Autodefitisi come i Dervisci del Drone & Roll, sono “artefici di una curiosa e stimolante fusione di Post-Punk, glam, krautrock e r’n’r, segnata dalle chitarre e dall’elettronica vintage, che si destreggia efficacemente fra ossessività, grinta, tenebre e rumori” (Blow Up). Con un esordio discografico atteso per quest’autunno e un singolo “Lust in Love” che si è già guadagnato grandi attenzioni da parte di pubblico e critica, sono stati tra i protagonisti della prima edizione di Rome Psych Fest e hanno partecipato live a Rai Stereonotte su Radio RAI 1.

La ventiquattresima edizione di “Villa Ada Roma Incontra il Mondo – Villaggi possibili” animerà le serate della Capitale fino al 14 agosto con la direzione artistica dell’Arci di Roma, che per oltre 20 anni si è impegnata a trasformare l’isola del laghetto di Villa Ada nel simbolo della cultura e dell’intrattenimento estivo romano. Per quarantuno giorni, sette giorni su sette, dal pomeriggio fino a tarda notte, il cuore verde di Roma batterà a ritmo di concerti, performance, dibattiti e degustazioni, con attività che spaziano dai campus estivi ai workshop. Senza dimenticare D’ADA Park, l’area ad accesso libero e gratuito con musica live, mostre e reading. Novità assoluta di quest’anno la proposta di numerosi spettacoli teatrali attraverso un’armonica unione tra teatro sperimentale, azioni performative, critica e impegno sociale.

WIRE

Mercoledì 26 luglio

Villa Ada

via di Ponte Salario 28, Roma

ore 21

ingresso: 18.00 € + dp

Apertura botteghino ore 19

Comments on Facebook

Comments are closed.