Unico NEK! Fan in estasi all’Auditorium Parco della Musica per la tappa romana dell’UNICI IN TOUR – LIVE

Hit Week
HIT WEEK 2017, il Festival di musica italiana nel mondo torna a novembre in Europa, Stati Uniti e Canada (Headliner ERMAL META)
14 Luglio 2017
Robbie Williams
ROBBIE WILLIAMS: allo Stadio Bentegodi di Verona vince la buona musica!
17 Luglio 2017

Unico NEK! Fan in estasi all’Auditorium Parco della Musica per la tappa romana dell’UNICI IN TOUR – LIVE

Nek

Afa, caldo, calore. Ma calore del pubblico, non solo della torrida estate romana. Il calore di un nutrito gruppo di fan che ha riempito la cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma per la tappa nella capitale dell’UNICI IN TOUR di Nek.

Fan davvero rapiti e scatenati, difficili da tenere seduti. Filippo Neviani in arte NEK se ne accorge subito, e dopo un intro con alcune delle canzoni del nuovo album “Unici”, in un attimo fa esplodere l’Auditorium scendendo dal palco durante “Sei Solo Tu”, e correndo a salutare il proprio pubblico tra il visibilio delle ragazze e gli improperi del servizio d’ordine.

E da lì, chi lo ferma più? Sudato ma in forma come un ventenne, l’artista emiliano tira fuori una dietro l’altra tutto il meglio del proprio repertorio: i nuovi singoli “Freud” e “Unici“, e gli evergreen che non si possono non conoscere, “Sei Grande“, “Lascia che io sia“, “Almeno Stavolta“, l’immancabile “Laura non c’è”.

Nek è indemoniato, ha il piglio del polistrumentista (autodidatta, come sottolinea), e si cimenta prima al piano e poi con la vecchia e fedele compagna chitarra, con la quale offre un medley in solitaria sul palco.

Grande chiusura con le hit che lo hanno visto protagonista al festival di Sanremo di qualche anno fa, “Fatti avanti amore” e la cover di “Se Telefonando“. E per concludere la mia (e mi sa anche la sua) preferita, “Se io non avessi te“.

Quanti ricordi! Nek non rientra propriamente nei miei gusti musicali ecco, non posso che essere sincero. Ma quelle canzoni, quei ritornelli (pop da radio per carità, non stiamo parlando di Guccini).. ma come fai a non cantarli a squarciagola?

Se vuoi ci amiamo adesso, se vuoi..

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.