THE KOLORS: il nuovo album “You” raccontato traccia per traccia e le date dell’ instore tour

Da crisalide a farfalla: la rinascita di CHIARA RAGNINI col nuovo album “La Differenza”
18 Maggio 2017
Riki
RIKI, esce oggi l’EP d’esordio “Perdo le Parole”
19 Maggio 2017

THE KOLORS: il nuovo album “You” raccontato traccia per traccia e le date dell’ instore tour

The Kolors

Dopo un’attesa lunga due anni i The Kolors tornano con un nuovo album, “You”, disponibile da domani nei negozi e su tutte le piattaforme digitali. L’album segna un salto avanti notevole (e, sinceramente, inaspettato) nella maturazione artistica della band; anticipato dal singolo “What happened last night” (il cui video, ambientato a Tokio, ha già superato il milione di views su Youtube), non c’è dubbio sul fatto che “You” sarà uno dei maggiori successi delle classifiche estive. Questo è il terzo album che la band pubblica, anche se tendiamo a percepirlo come secondo essendo stato “Out” l’album della consacrazione: 4 volte disco di platino, conteneva la hit “Everytime” (singolo di platino) e “Me Minus You” (singolo d’oro).

“You” è essenzialmente l’affermazione che i The Kolors non sono un fenomeno passeggero. Come tutti gli artisti usciti dai talent, non rinnegano il passato ma ci tengono a far capire che il loro successo non è solo determinato dalla sovraesposizione mediatica ma anche dalla sostanza artistica. I The Kolors adesso camminano con le loro gambe e parlano con la loro voce. “You”, scritto e registrato in più sessioni a Londra, colpisce con la sua produzione massiccia, la varietà di stili (una via di mezzo tra Twentyone Pilots e Justice) e la stratificazione di sonorità elettroniche. A livello di contenuti, ha un preciso filo conduttore: l’essere costantemente osservati e condizionati dal web e dai social, che porta a comportarsi in maniera forzata. Il progetto grafico dell’album è stato affidato a Sergio Pappalettera dello Studio Prodesign, a partire dalla copertina, che invece di rappresentare, come prevedibile, i membri del gruppo, mostra l’icona che racchiude tutto il concept: un occhio-webcam che ricorda il Grande Fratello di “1984”, il famoso romanzo distopico di George Orwell.

Ecco una brevissima presentazione di ogni traccia:

1. INTRO: L’inizio del “percorso”, voce e sintetizzatori. Il protagonista combatte con apatia e rimorsi, rendendosi conto di vivere la propria vita con il pilota automatico. “It feels like someone is living my own life”.

2. YOU: il brano che racchiude meglio i temi e i significati dell’album e perciò quest’ultimo ne ha ripreso il titolo; il nostro corpo si vuole ribellare all’occhio del Grande Fratello e agli schemi mentali che ci portano ad auto-condizionarci.

3. CRAZY: una canzone dance-rock sulla vita notturna, ad una serata godereccia, di baldoria e selfie esibizionisti, segue spesso una mattina in cui non si riconoscono le persone che hai accanto. Di notte leoni, di giorno…

4. WHAT HAPPENED LAST NIGHT (feat. Gucci Mane & Daddy’s Groove): Il primo singolo, che cavalca l’onda del ritmo reggaeton. Tante cose potrebbero essere successe ieri, ad esempio…la violenza, in qualsiasi senso possibile: risse, bullismo, abusi. Il web non perdona: ripropone e diffonde.

5. DON’T UNDERSTAND: l’unica ballad della tracklist, che permette di riprendere fiato. Alterna diversi portamenti ritmici e include un breve assolo di chitarra, un momento sempre più raro nella musica commerciale.

6. CHEMICAL LOVE: Recuperata la concentrazione, Stash e soci tornano con il funk proponendo un riarrangiamento di un vecchio loro brano (scritto nel 2010 e intitolato inizialmente “Living Alone”).

7. SOULS CONNECTED: scritta da Stash per il nonno, appena dopo aver ricevuto la notizia della sua morte. Brano interamente strumentale a tratti psichedelico.

8. CRYSTALLIZE: l’ultimo brano scritto in ordine cronologico; forte matrice elettropop ma anche post-punk nel ritornello.

9. HIGH: prodotta con i Daddy’s Groove, presenta marcate sonorità house; molto più adatta alle discoteche che alle radio.

10. NO: l’unica traccia che mantiene in pieno le sonorità del singolone “Everytime”; è l’anello di congiunzione tra quest’album e il precedente.

11. WHAT HAPPENED LAST NIGHT

12. DREAM ALONE (feat. Andy Bell & Gem Archer): una relazione buttata alle ortiche è l’argomento del brano ispirato al brit-pop, che vanta addirittura la partecipazione di due membri degli Oasis.

Nel tour instore che parte in concomitanza al lancio dell’album, i fan avranno la possibilità di farsi autografare il disco e di ascoltare una breve esibizione live della band. Ecco le date:

19/05 AFRAGOLA (NA) C.C. Le Porte di Napoli 20/05 MILANO Mondadori Megastore (Duomo) 21/05 TORINO Salone del Libro 22/05 STEZZANO (BG) C.C. Le Due Torri 23/05 ROMA Discoteca Laziale 24/05 SALERNO Le Cotoniere 25/05 COSENZA C.C. Metropolis 27/05 CATANIA C.C. Katané 28/05 AGRIGENTO C.C. Le Vigne 29/05 PALERMO C.C. Forum 31/05 NOLA (NA) C.C. Vulcano Buono 01/06 CONEGLIANO VENETO (TV) C.C. Conè 02/06 RAVENNA C.C. ESP 04/06 TRIESTE C.C. Il Giulia 07/06 MONSELICE (PD) C.C. Airone 08/06 MARCON (VE) C.C. Valecenter 09/06 FIRENZE C.C. I Gigli 11/06 PERUGIA C.C. Piazza Umbra 15/06 TERAMO C.C. Gran Sasso 16/06 SENIGALLIA (AN) C.C. Il Maestrale 18/06 MOLFETTA (BA) C.C. Gran Shopping Mongolfiera

Ma attenzione, cari fan: il tour vero e proprio avrà inizio solo a ottobre! Esso, però, sarà anticipato da otto date in location più ridotte ed esclusive:

08/07 BELLARIA IGEA MARINA (RN) – Area Porto Canale

10/07 MAROSTICA (VI) – Piazza Degli Scacchi

15/07 COMO – Arena Teatro Sociale

11/08 MARINA DI CASTAGNETO (LI) – Marina Arena – Bolgheri Festival

12/08 MARINA DI PIETRASANTA (LU) – Teatro La Versiliana

16/08 PAESTUM (SA) – Teatro Dei Templi

18/08 ZAFFERANA ETNEA (CT) – Anfiteatro Falcone E Borsellino

19/08 PALERMO – Teatro Di Verdura

Comments on Facebook
Leonardo Parisi
Leonardo Parisi
Nato a Sesto San Giovanni, acido come più non si può. Appassionato di cinema e sushi (ma non mischiati insieme), suono il basso elettrico e cado spesso vittima della "regola dell'amico" di Pezzali.

Comments are closed.