“Anime Restanti”, l’album d’esordio degli UNICOSTAMPO disponibile da venerdì

Giulio Wilson
“L’Oro Un Giorno”: Da venerdì in radio e in digitale il nuovo brano di GIULIO WILSON
15 Maggio 2017
La Rua
LA RUA: Nuovi appuntamenti per il TUTTA LA VITA TOUR 2017!
15 Maggio 2017

“Anime Restanti”, l’album d’esordio degli UNICOSTAMPO disponibile da venerdì

di ELENA RIZZI

E’ uscito venerdì 12 maggio “Anime Restanti”, primo album della band romana Unicostampo, nata dall’incontro tra il chitarrista Fabio Massimo Colasanti ( già musicista professionista che ha collaborato con grandi nomi della musica italiana tra cui Pino Daniele, Gianluca Grignani e Giorgia) e il cantante Danilo Ciotti.Unicostampo

L’idea del disco nasce da un viaggio in Giappone affrontato da Ciotti e Colasanti, che, rimasti affascinati dalla cultura nipponica, hanno deciso di riproporne i canoni estetici sia nell’album che nei video: Secondo la visione giapponese tutte le cose sono una continua evoluzione o un dissolvimento nel nulla; Questo concetto, simile a quello cinese di Ying-Yang, è chiamato In-Yo in giapponese e rappresenta la dialettica tra contrari, dall’unione dei quali nasce il movimento inteso come evoluzione, idea-concetto alla base dell’intero album della band.

Il primo lavoro degli Unicostampo è un disco dal sound rock e graffiante, che è stato anticipato dall’uscita recente di due video, il primo del singolo “così diversi” e il secondo del brano “sono qui”, entrambi disponibili su Youtube.

I video, caratterizzati da atmosfere oniriche e immagini provocatorie, trattano il tema dei contrasti, fondendo il sogno con l’incubo, la realtà con il mondo della fantasia, il “buono” con il “crudele” e sono scritti dallo stesso Fabio Massimo Colasanti e Federico Palmerini, che ritroviamo anche alla regia insieme a Davide Bastolla.

In questo disco ci abbiamo messo per anni tutto l’amore che abbiamo per la musica; la voglia di creare qualcosa di nostro ci ha aiutato a non accontentarci mai del risultato: “Anime Restanti” è davvero la traccia indelebile del nostro essere.”

La formazione degli Unicostampo si completa con Cristiano Micalizzi alla batteria e Francesco Luzzio al basso.

 

Comments on Facebook

Comments are closed.