ALEX BRITTI dalle cucine di Masterchef al nuovo disco “In nome dell’Amore – Volume 2” – RECENSIONE

Matrix
#4Soundtrack: MATRIX diventa maggiorenne, 18 anni dall’uscita nelle sale
8 Maggio 2017
Francesco Renga
FRANCESCO RENGA: al via ieri dal Mediolanum Forum di Assago “SCRIVERO’ IL TUO NOME LIVE NEI PALASPORT 2017”
8 Maggio 2017

ALEX BRITTI dalle cucine di Masterchef al nuovo disco “In nome dell’Amore – Volume 2” – RECENSIONE

Alex Britti

L’estate è alle porte e a ricordarcelo, quest’anno, ci pensa Alex Britti con il suo ultimo album – disponibile negli store fisici e digitali dallo scorso 5 maggio – “In Nome dell’Amore – Volume 2”.

Un ritorno in piena regola quello del cantautore ed eclettico chitarrista romano che, con il suo nuovo disco, rimette “l’auto in moto e fa una decisa retromarcia” verso armonie e melodie che lo riportano agli esordi, al Britti più leggero e spensierato degli inizi. L’album – ancora fresco di stampa – chiude e completa il progetto discografico “In Nome dell’Amore”, volutamente pensato in due capitoli – il Volume 1 uscito nel 2015 e il recente Volume 2. Un unico disco, quindi, diviso in due sezioni, per cantare l’amore a 360° “dal tramonto all’alba”, dai toni più malinconici e cupi del primo volume sino ai ritmi più vivaci e solari del secondo volume, fresco e rigenerante come un mojito in una giornata al mare.Alex Britti

Summer is coming” e non poteva esserci periodo migliore per salutare l’arrivo di un album composto da 7 tracce che con una facilità pazzesca ti ritrovi a canticchiare e fischiettare già dal primo ascolto. È questa la ricetta con cui Alex Britti, reduce dalla recente partecipazione a Celebrity MasterChef Italia, ha voluto augurare una buona primavera/estate – la stagione dell’amore – ai suoi fans. “Sono un artista artigiano, non ho la fabbrica delle canzoni, ho la bottega delle canzoni. Quindi non sono un McDonald’s, sono il ristorante che cucina in altro modo” gli abbiamo sentito ammettere in un’intervista di pochi giorni fa, parlando di “In Nome dell’Amore – Volume 2”. Se il disco che ci ha servito è da “3 stelle Michelin”?

Gli ingredienti sono misurati a puntino. Il numero di “tracce/portate” è quello giusto: sette, che non suonano né troppe, né troppo poche. Nulla da dire sulla qualità dei prodotti scelti: musica leggera doc e q.b., un pizzico del blues brittiano che tanto ci è caro, un filo di rock and roll. Ma… è arrivato il momento del fatidico “ma”. Al momento dell’assaggio sei soddisfatto “ma” hai come l’impressione che qualcosa sia mancato. Probabilmente solo per via del famoso imperativo “de gustibus non disputandum est”: e ai nostri umili palati musicali sembra più genuina e convincente la ricetta scelta dallo “chef Britti” per il Volume 1.

Al di là di queste considerazioni, “In Nome dell’Amore” è comunque un progetto pensato per essere gustato nella sua interezza restituendoti un sapore completo che sfumi dall’habitus vocale e sonoro del Britti più maturo e introspettivo alla solarità sprigionata dal secondo volume, un album che ti fa spontaneamente “prendere bene”, facile da fruire e che sicuramente farà da piacevole sottofondo alla prossima estate.

Alex Britti è in forma ed è tornato con le vesti degli esordi, come se stesse indossando la sua t-shirt preferita di quand’era ragazzo. D’accordo: un po’ “la panzetta” inizia a vedersi, ma la maglia continua comunque a stargli da Dio.

Il 31 luglio e il 1° agosto suonerà dal vivo con Max Gazzè in due date esclusive all’Auditorium Parco della Musica di Roma, uno speciale doppio evento che profuma di blues allo stato puro.

Per seguire tutti gli aggiornamenti sulla tournée di Alex Britti: www.alexbritti.com

Di seguito la tracklist di “In Nome dell’Amore – Volume 2”:

1. Senza guardare indietro,

2. Speciale,

3. Tanti anni fa,

4. … E basta,

5. Stringimi forte amore,

6. Libero,

7. In nome dell’amore – Alternative Mood

Comments on Facebook

Comments are closed.