Il ritorno di IZI con il nuovo album di inediti “Pizzicato”

Il volo
IL VOLO: tour europeo di trenta date, un film-concerto al cinema e tanti altri progetti
5 Maggio 2017
Riki
Da Amici16 alle radio, ecco a voi “Perdo le Parole”, il singolo di RIKI
5 Maggio 2017

Il ritorno di IZI con il nuovo album di inediti “Pizzicato”

Izi

Articolo di Elena Rizzi

Izi, classe 1995, è uno di quei musicisti che definire rapper è riduttivo: ottenuto il successo grazie a “Zeta”, lungometraggio del 2016 di Cosimo Alemà (di cui Izi ha scritto e prodotto gran parte della colonna sonora), il rapper di Cogoleto torna negli store il 5 maggio con tredici nuovi inediti contenuti nell’album “Pizzicato”.

“Pizzicato” è un disco intimo e personale il cui titolo, che prende il nome dall’omonimo brano settima traccia dell’album, ha, a detta dello stesso Izi, due valenze: “pizzicato” come sinonimo di infastidito dalla società moderna che non ha valori se non quelli della moda e dell’apparire e “pizzicato” nel senso di prescelto, fortunato ad avere un canale privilegiato tramite il quale fare comprendere a chi lo ascolta quello che lui stesso ha imparato dal suo vissuto complicato.

La spiritualità e l’introspezione che caratterizzano l’album emergono a partire dall’elaborata copertina: nel caos di persone che fugge spaventata dai propri mostri interiori, emerge Izi, che si innalza proprio da quella stessa folla in un raggio di luce: “Bisogna analizzarsi in maniera profonda, liberarci da tutte quelle dipendenze, paure e demoni che ci deteriorano al fine di raggiungere l’equilibrio interiore” dice il rapper “o quegli atteggiamenti sbagliati che noi tutti abbiamo ci appesantiranno la giornata”.

Gli atteggiamenti sbagliati di cui Izi parla non si riferiscono solo alla tendenza della società di badare di più all’ “apparire” che all’ “essere”, ma anche a quella superficialità ed insensibilità diffusa soprattutto tra i più giovani; proprio a questo proposito nascono il featuring con Fabri Fibra (“dopo esco” analizza tutti gli aspetti del fumare, mettendo in luce soprattutto quelli negativi ) ed Enzo Dong (in “come me” si affronta la tematica dei commenti “fastidiosi” tramite social).

L’album, che suona come un monito ai più giovani da parte di chi ha deciso di dare una svolta positiva alla propria vita, presenta, oltre ai già citati featuring con Fabri Fibra ed Enzo Dong, altri due inediti che presentano le collaborazioni di Caneda (“Bad Trip”), Tedua e Vaz Tè (“Wild Bandana”).

Dopo il successo del primo album “Fenice”, il rapper, che vanta tra i suoi preferiti musicisti del calibro di Gaber, De Andrè, Johnny Cash e Bressens, fa un passo in avanti sia per quanto riguarda le sonorità che i testi:Ho raccolto le tracce da inserire nell’album come fossero poesie” dice e si è sentito anche più libero di sperimentare musicalmente; è andato alla ricerca di suoni particolari da inserire nell’album, suoni che esulano anche dal campo del rap: “Non mi sento legato per forza a fare musica rap, il mio sogno, per quanto riguarda i tour che ci saranno in futuro, è quello di portarmi dietro la band, vorrei dare ai live un’impostazione più recitativa e riportare nei ragazzini l’interesse per la buona musica”.

Da venerdì 5 maggio, data dell’uscita dell’album, Izi sarà impegnato per due settimane nel “Pizzicato Instore tour” che lo vedrà protagonista nelle principali città italiane per la presentazione dell’album e l’incontro con i fan.

Comments on Facebook

Comments are closed.