IN ANTEPRIMA PER #4EMERGENTI GLI ELEPHANT CLAPS IL SESTETTO VOCALE DA DOMANI ON AIR CON IL PRIMO ALBUM

Arriva il 09 Luglio MS LAURYN HILL al POSTEPAY SOUND ROCK IN ROMA!
12 aprile 2017
Petra Magoni e Ferruccio Spinetti “MUSICA NUDA” In concerto a Roma
14 aprile 2017

IN ANTEPRIMA PER #4EMERGENTI GLI ELEPHANT CLAPS IL SESTETTO VOCALE DA DOMANI ON AIR CON IL PRIMO ALBUM

Cosa ci fanno insieme, un soprano, un mezzo soprano, un contralto, un tenore, un basso naturale e un beatboxer? No, non è l’incipit di una barzelletta ma un progetto musicale serio che, però, non manca di divertire e ci permettiamo di definire “una vera bomba”. #4Emergenti, a meno di 24 ore dall’uscita del disco d’esordio, presenta in anteprima gli Elephant Claps e il loro album di debutto omonimo.

Mentre molti musicisti hanno dichiarato guerra al digitale preferendo tornare all’analogico, il curioso sestetto di oggi rincara la dose, spogliandosi di ogni strumento e confidando esclusivamente nello spettro sonoro delle corde vocali dei suoi componenti. Gli Elephant Claps sono la band a cappella con voci che suonano come maracas, percussioni e synth. All’inizio – perlomeno in Italia – c’erano i Neri per Caso, oggi i nostri #4Emergenti della settimana non sono i soli a mantenere il primato di gruppo “solo voci” ma, dalla loro, hanno due straordinari pregi in più: freschezza e ricchezza sonora. Gli Elephant Claps si spingono in territori musicali poco esplorati fondendo insieme jazz, funky, afro, soul e una punta di reggae. Il risultato è un disco di debutto dai ritmi vivaci e spumeggianti, un perfetto prequel per la bella stagione estiva in arrivo.

Quella degli Elephant Claps è un’operazione non da tutti, che richiede talento ma soprattutto tanto, tantissimo allenamento. Unico strumento su cui fare affidamento: la propria voce. Ed ecco che il timbro jazz di Mila Trani e Serena Ferrari incontra i toni caldi di Naima Faraò, il groove di André Michel Arraiz Rivas e le estensioni vocali di Gian Marco Trevisan e Matteo Rossetti restituendo armonie compatte e coese. Un “gioco serissimo” il loro, che funziona grazie alla sintonia creatasi tra tutti e sei i componenti, pronti ognuno a fare il suo per supportare l’altro, come in una vera e propria orchestra. Le nove tracce dell’album d’esordio sono un’esplosione di colori cangianti, su scale armoniche che ti portano su e giù in esecuzioni funamboliche, passando dall’inglese all’italiano sino allo spagnolo. È come se generi musicali, registri e idiomi diversi, all’apparenza inconciliabili, trovassero tutti un punto di incontro nel disco degli Elephant Claps. Al suo interno il sapore dei ritmi africani combinati con la raffinatezza e l’improvvisazione del jazz ma anche qualche spennellata soul-vintage.

Da domani, 14 aprile, il disco omonimo “Elephant Claps” sarà disponibile negli store fisici e digitali ma i festeggiamenti “per l’avvento” – anche se siamo sotto Pasqua e non a Natale – iniziano già da questa sera con il release party organizzato dal sestetto alla Salumeria della Musica di Milano a partire dalle 21:30. Una buona occasione per ascoltare gli Elephant Claps dal vivo e lasciarsi coinvolgere dal loro beat trascinante.

Per vedere il videoclip del singolo “Cingun”: www.youtube.com/watch?v=II9wxU_jaSI

Nome: Elephant Claps

Album: Uno, “Elephant Claps” in uscita il 14 Aprile 2017

Genere: band a cappella afro, jazz, funk, soul

Curiosità: lo scorso anno la loro esibizione al TEDxMilano ha fatto incetta di applausi da parte del gremito pubblico presente al Teatro Dal Verme

Da ascoltare quando: l’umore è in down e cerchi un po’ di musica che ti tiri su il morale

Artisti simili: Neri per Caso, Pentatonix, Mezzotono, Cluster, Spritz for Five

Link utili: www.facebook.com/elephantclaps

 

 

 

Comments on Facebook

Comments are closed.