“La bellezza è nella forza di reagire”, parola di Paola Turci

Roadhouse crow
#4Emergenti sui ROADHOUSE CROW la band dal gusto retro-rock con una marcia in più
30 Marzo 2017
KATY PERRY:“Chained to the Rhythm” è il singolo più trasmesso in radio
31 Marzo 2017

“La bellezza è nella forza di reagire”, parola di Paola Turci

Venerdì 31 marzo esce “Il secondo cuore”, il nuovo album di inediti della cantautrice romana Paola Turci, contenente anche il singolo “Fatti bella per te”, che a Sanremo raggiunse un apprezzabile 5° posto e ad oggi risulta ancora molto gettonato nell’airplay radiofonico (4° posto della classifica italiana secondo Radio Airplay). L’album è stato prodotto dal “Re Mida” Luca Chiaravalli per l’etichetta Warner Music e vanta la collaborazione di Enzo Avitabile, l’attore Marco Giallini, il producer inglese Fink. Vocalità eccelsa e grinta da vendere sono le qualità che hanno sempre contraddistinto Paola Turci nei suoi oltre 30 anni di carriera.

“Fatti bella per te” arriva a 16 anni di distanza dall’ultima partecipazione di Paola a Sanremo. In questa parentesi temporale, però, la cantautrice non si è fermata un attimo, continuando a pubblicare album di inediti, oltre a due libri e ad un greatest hits nel 2015, intitolato “Io sono”: una personale pietra miliare che celebra i primi 30 anni di carriera, un lavoro antologico in chiave elettroacustica (prodotto da Federico Dragogna dei Ministri).

La Paola Turci che abbiamo visto il mese scorso di ritorno sul palco dell’Ariston è una cinquantaduenne (lo so, non si dovrebbe dire) che ha raggiunto nuova consapevolezza di sé, piena di forza e vitalità come mai prima d’ora. Inoltre, fa sfoggio di una carica sensuale (un modo velato per dire “erotismo”) ispirata a Annie Lennox, e di una forma fisica invidiabile (in particolare, due bicipiti discretamente minacciosi). Ha ormai annoiato il discorso estetico sulle cicatrici sul suo volto (residuo di un incidente stradale), visto che in primis sono quasi invisibili, e inoltre sono state oramai completamente sdoganate a livello mediatico, grazie anche a personalità come Bebe Vio, che è stata addirittura assoldata come testimonial dello spot di una nota azienda fornitrice di energia elettrica. Bebe e altre donne coraggiose come Lucia Annibali hanno reagito agli ostacoli della vita con forza uguale e contraria, ed è a questo modello di bellezza che Paola Turci vuole aderire. Per la cantautrice, mostrarsi sul palco senza la chitarra e con i capelli scostati indietro rappresenta l’abbandono delle paure e la valorizzazione della propria vocalità. La “coperta di Linus” cade, permettendo a Paola di mostrarsi nella sua completa essenza, sia forte che fragile, e con questa convinzione e questa onestà intellettuale è riuscita a risultare credibile anche davanti agli spettatori del Festival, che non hanno mancato di premiarla. In questo aspetto dualistico, Paola si sente molto simile all’attrice Anna Magnani, che definisce una “donna rock”.

Paola è anche un’artista molto attenta al sociale: con il trombettista Paolo Fresu, l’11 aprile si esibirà sul palco del Teatro Manzoni di Bologna, a favore della Fondazione Francesca Rava (ente per cui lavora la sorella di Paola). Il repertorio comprenderà prevalentemente brani di Paola riletti da Paolo Fresu in chiave più intima attraverso il linguaggio del jazz, più alcune cover di Modugno, Battiato, De Andrè e Leonard Cohen. I proventi della serata andranno in aiuto ai bambini delle regioni del Centro Italia colpite dal terremoto, e ai bambini di Haiti colpiti dall’uragano Matthew. Paola ha già collaborato più volte in passato con la Fondazione Rava, esibendosi sia in Italia che ad Haiti.

Dal 31 marzo al 7 aprile Paola incontrerà i fan in un breve instore tour, dopodiché dal 6 maggio inizieranno gli appuntamenti dal vivo nei teatri:

6 MAGGIO – Todi (PG) – Teatro Comunale

9 MAGGIO – Roma, Auditorium Parco della Musica

16 MAGGIO – Fermo, Teatro Dell’Aquila

17 MAGGIO – Trento, Auditorium Santa Chiara

22 MAGGIO – Milano, Auditorium La Verdi – Fondazione Cariplo

23 MAGGIO – Reggio Emilia, Teatro Valli

24 MAGGIO – Vicenza, Teatro Comunale

2 LUGLIO – Torino, Festival d’Estate c/o Piazzetta Reale

11 AGOSTO – Marina di Pietrasanta (LU), Teatro La Versilian

Leonardo Parisi

Comments on Facebook

Comments are closed.