La scena indie punta i fari su COLOMBRE: #4EMERGENTI lo presenta in anteprima

imagine dragons
IMAGINE DRAGONS, annunciate due date in Italia
2 Marzo 2017
albano e romina
ALBANO E ROMINA di nuovo insieme sul palco! Tre date per un live atteso da tutti
2 Marzo 2017

La scena indie punta i fari su COLOMBRE: #4EMERGENTI lo presenta in anteprima

colombre

Tutto pronto per rimetterci in viaggio alla scoperta dei talenti ancora poco noti ai grandi numeri del mercato discografico: riparte la rubrica #4Emergenti a caccia delle voci degne di nota e ascolto del Belpaese. E non potevamo che ricominciare al meglio, con uno dei cantautori più attesi dalla scena indie italiana: Giovanni Imparato aka Colombre.

Ad essere onesti, di emergente c’è ben poco per il “nostro” Imparato, già noto nel settore come autore, voce e chitarrista dei Chewingum. Di nuovo, però, c’è il percorso artistico da solista a cui ha dato inizio quest’anno. Imparato cambia nome e diventa Colombre, lo pseudonimo dell’eroe di un sogno che prende forma: il suo. Fa il grande salto, il rischia tutto, raccogliendo la sfida con se stesso e tuffandosi solo con i suoi testi e la sua musica nelle acque incerte della discografia attuale. Cambia nome ma resta inconfondibile la firma dei suoi brani. È da questo slancio che nasce il disco di debutto da solista “Pulviscolo”, in uscita il 17 marzo per Bravo Dischi.

Ancora poche settimane e finalmente saranno disponibili tutte le 8 tracce che compongono il nuovo progetto di Colombre, di cui gli ascoltatori possono già avere un piccolo assaggio con i due singoli – videoclip annessi – che hanno anticipato l’uscita dell’album: “Pulviscolo” e “Blatte” a fare da apripista. In entrambi due collaborazioni d’eccezione. A firmare la regia del video di “Pulviscolo” la rinnovata sinergia con Maria Antonietta – di cui Imparato ha co-prodotto l’album “Sassi” – in “Blatte”, invece, il tocco di un altro pezzo da novanta della scena italiana, IOSONOUNCANE.

Ottime premesse per un disco intimistico come “Pulviscolo” in cui si fa largo, senza mezze misure e con una scrittura spontanea e senza filtri, l’esigenza compositiva di Colombre. Per gli amanti del genere sarà una bella sorpresa, un album che – e non è un modo di dire – si lascia ascoltare senza se e senza ma. All’interno l’identikit di un artista manifesto del movimento indie, un interprete e autore che si pone al di là della barricata della musica blockbuster per dare forma ad un disco che parli la sua stessa lingua e rappresenti la sua identità artistica, senza compromessi o il timore di piacere oppure no. Perché “Pulviscolo” è figlio del suo creatore, del Giovanni Imparato più maturo e pronto ad intraprendere una nuova strada, a mettersi alla prova con se stesso, ancora una volta, stando lontano dalle logiche dei grandi numeri.

C’è il “marchio di fabbrica” da cantautorato anni ’70 con le suggestioni dell’Anima Latina di battistiana memoria ma anche le eco – strano a dirsi – delle atmosfere alla Mina. Ci sono cori, le voci di strumenti insoliti come un organetto Bontempi e i noise. Le tematiche spaziano da una sorta di sospensione temporale alla solitudine, da una perdita di rotta alle psichedelie, dalle menzogne dette a quelle ascoltate, in un flusso di parole che ti porta in un’atmosfera rarefatta dove resta solo la voce di Colombre a farti da guida.

Sulla linea “del mare”, tra la superfice e il fondo, Giovanni Imparato confeziona un album di debutto di ottima fattura, su cui già sono puntati i fari degli addetti ai lavori. Non resta che aspettare il 17 marzo per ascoltare, traccia dopo traccia, il suo “Pulviscolo”.Colombre

Che il vento soffi dalla sua parte!

Nome: Colombre

Album: Uno. “Pulviscolo”, in uscita il 17 marzo 2017 per Bravo Dischi

Genere: Indie

Curiosità: il nome d’arte scelto da Giovanni Imparato per la sua nuova carriera da solista è una citazione del racconto omonimo di Dino Buzzati

Da ascoltare quando: in treno con gli auricolari, con la testa appoggiata al finestrino e lo sguardo perso verso il paesaggio che scorre

Frase tratta da uno dei suoi brani: “Non provo nulla per te perché sputi solo odio. Non provo più nulla per te perché solo a pensarti ho il vomito” (da “Blatte” feat. IOSONOUNCANE)

Artisti simili: Air, Colapesce

Link utili: www.facebook.com/colombregiova

 

 

Comments on Facebook

Comments are closed.