#Sanremo2017, il pagellone della prima serata del festivàl

sanremo
#Sanremo2017, il meglio ed il peggio della prima serata
8 Febbraio 2017
Sette Volte Un Uomo. Intervista a Enrico Sortino
8 Febbraio 2017

#Sanremo2017, il pagellone della prima serata del festivàl

sanremo

Giusy FerreriFa talmente Male5,5

Alla fine orecchiabile ma poco di più. Ma con l’ascolto migliora, potrebbe uscire fuori alla distanza. Cambia stilista però Giusy!

 

Fabrizio MoroPortami Via6

Inizia con un wannabe Battiato misto a Zarrillo (ma non si esibisce domani?) e uno rimane un po’ interdetto, poi torna il Fabrizione che conosciamo, e che alla fine funziona sempre. E che funzionerà

 

ElodieTutta Colpa Mia6

Una voce meravigliosa, una canzone dignitosissima, un posto sul podio già prenotato. Non avrà vinto ad Amici, ma la stoffa c’è tutta.

 

Lodovica ComelloIl cielo non mi basta5,5

La sala stampa ha reagito decisamente male alla sua canzone ed alla sua voce, io decisamente meno. Sarò stato influenzato dal suo “vestito” evidentemente!

 

Fiorella MannoiaChe sia Benedetta6  

La canzone obiettivamente è una bella canzone, ricorda come stile quella degli Stadio dell’anno scorso. E punta pure ad emularne il risultato, con buone chance di riuscirci. Pericolosissima

 

Alessio BernabeiNel mezzo di un applauso5

Vuoi il vestito traslucido (ma perché?), vuoi per le continue piccole stonature, vuoi per il tentativo di assemblare un medley di plagi.. ma non ci siamo proprio!

 

Al BanoDi Rose e di Spine5,5

Ad Al Bano vogliamo sempre bene, adoriamo la sua voce e speriamo vinca il festival. Ma sta canzone è una bella mattonata, e poi non lo valorizza affatto

 

SamuelVedrai6

Sì, niente di rivoluzionario e totalmente nel solco del sound che ha fatto grande i Subsonica, ma è l’unica canzone di stasera che metterei nella mia playlist

 

RonL’ottava meraviglia5,5

Mi viene da chiedermi se Ron si tolga mai gli occhiali da sole, quantomeno per andare a dormire.

 

ClementinoRagazzi Fuori5,5

La canzone dell’anno scorso era di un altro livello, almeno al primo ascolto. E dov’è finito il rap napoletano di una volta? La poteva cantare pure uno di Bolzano..

 

Ermal MetaVietato Morire6,5

Il testo migliore di quelli sentiti finora, senza ombra di dubbio, anche se la canzone è qualcosa di già sentito (col riff di chitarra che sembra “Mi fido di te” di Jovanotti). Comunque oramai una certezza nella musica italiana

 

 

 

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.