#Sanremo2017, il meglio ed il peggio della prima serata

sanremo
#Sanremo2017, tutto pronto per la prima serata
7 Febbraio 2017
sanremo
#Sanremo2017, il pagellone della prima serata del festivàl
8 Febbraio 2017

#Sanremo2017, il meglio ed il peggio della prima serata

sanremo

La prima serata di Sanremo si è appena conclusa, tra alti e bassi come ogni festival che si rispetti. Vediamo insieme quali sono stati i momenti che più di tutti hanno impresso un ricordo “indelebile” nelle nostre menti.

I TOP FIVE

1) Maria seduta sulla scalinata, ma proprio Maria in generale. Che meraviglia quando inciampa e tutti la applaudono uguale.. la signora della televisione! Se va sul palco e comincia a bestemmiare la adoreremmo uguale, anzi forse di più

2) Il vestito della Comello, che basta e avanza per farci (anzi, farmi) dimenticare la sua canzoncina insipida. Alla prossima apparizione mi aspetto ancora più pelle visibile

3) Crozza che finalmente azzecca un intervento sanremese. Sarà perché stava a Milano…

4) Tiziano. E basta la parola 🙂

5) La rassegna stampa di Rocco Tanica. Passano gli anni, ma è sempre un punto fisso dell’appuntamento festivaliero. Certo che se Carlone ce la facesse vedere ad un orario più decente..

 

ED I FLOP FIVE

1) L’intermezzo comico di mezzanotte e un quarto. Che già non fa ridere di suo, ma a quell’ora è proprio un voler male agli spettatori

2) La famiglia Bova, oramai degli abitué del festival. Il siparietto tra Raul e Rocio Munoz Morales è stato qualcosa di francamente imbarazzante (oltre che totalmente inutile)

3) I momenti di buonismo sanremese. Al festival vogliamo le polemiche, il volemose bene lasciamolo al Festivalbar (che ci manca comunque tantissimo)

4) L’orario di esibizione degli ospiti internazionali. Perché vanno pure bene le 23.20 per Ricky Martin, ma aspettare le 00.20 per sentire 2 minuti di Clean Bandit.. ma che spreco è?

5) Lo stilista di Maria De Filippi. Che la vestaglia se la poteva pure risparmiare.

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.