Bastille: tanta voglia di divertirsi in un Wild World.

sanremo
#Sanremo2017, tutto pronto per la prima serata
7 Febbraio 2017
sanremo
#Sanremo2017, il pagellone del martedì
9 Febbraio 2017

Bastille: tanta voglia di divertirsi in un Wild World.

Il 7 Febbraio 2017 i Bastille approdano in territorio italiano, precisamente calpestando il palco del Medionalum Forum a Milano. La band è attualmente impegnata con un tour che promuove l’ultimo album, Wild World. Nella scaletta i brani del nuovo e del vecchio album si alternano in un equilibrio perfetto. Lo show inizia sin da subito in nome di una grande energia con Send them off, energia che permea l’intera spettacolo. Già come seconda traccia i Bastille decidono di mettere in campo l’artiglieria pesante con Laura Palmer, una delle canzoni di maggior successo della band. A introdurre il terzo brano, Warmth, ci pensa la voce della band: Questa canzone racchiude così bene il senso di tutto l’album. Spesso ci capita di guardare le news e vedere che il mondo è un disastro… ma possiamo ancora passare una serata con i nostri amici e divertirci, dimenticarci di tutto, almeno per un paio d’ore.

Dan Smith, il cantante della band, non parla molto durante il concerto, ma quando lo fa spesso cerca di farlo in italiano, per cercare di entrare in contatto con il pubblico. Lo incita a muoversi e scatenarsi insieme a lui: salta continuamente sul palco senza mai stancarsi, è questo il suo modo di vivere i ritornelli esplosivi delle sue canzoni. La scaletta si srotola tra i diversi brani – e l’entusiasmo del pubblico, come normale che sia, è evidente quando la band va a pescare dal primo disco– sempre all’insegna della carica e dell’energia. Il suono della band è pieno e potente, ricco di suoni. Uno dei momenti più belli dell’intero show lo si vive quando la tromba, per introdurre uno dei brani, si fa spazio in mezzo agli altri strumenti per regalare un momento musicale particolarmente suggestivo. Un sound che potrebbe sorprendere chi conosce i Bastille solo per la hit Pompeii, che si fa giustamente attendere e chiude lo show.

Il cantante gioca con il pubblico cambiando spesso posizione: sul palco, in mezzo alle persone, su un piccolo palco centrale, sulle balconate… approfitta dei momenti musicali e del buio per stupire il pubblico, come se fosse capace di materializzarsi da un luogo all’altro del Forum. Tra i momenti più emozionanti sicuramente la performance di Two Ewils, chitarra e voce, con Dan che dalla balconata guarda il pubblico dall’alto, e Of the night, cover del celebre brano, che ha avuto il potere di far cantare e ballare proprio tutti. Emozionante anche la performance di Glory durante cui veniva proiettato un video che mostrava la realizzazione della cover dell’album: due ragazzi che seduti sul tetto della città guardando dall’alto questo wild world. La band saluta il pubblico italiano con la loro più grande hit, Pompeii, e lasciano il palco tra gli applausi. Nessun bis, ma la promessa di tornare in Italia con due nuove date a Cattolica e Grugliasco, rispettivamente il 2 e 4 Luglio.

Comments on Facebook
Manuel Malavenda
Manuel Malavenda
A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Ecco perché scrivo da sempre: per confondermi con le parole, immaginare cose che non si possono vedere e raccontare cose che si possono solo sentire. Come la musica. Ho una pagina Facebook dove parlo della bellezza, perché è di questo che dovremmo riempire le nostre vite: di bellezza.

Comments are closed.