“Do retta a te”: il brano di Nesli con Alice Paba in gara al Festival di Sanremo

Scopriamo le Nuove Proposte di #Sanremo2017: MARIANNE MIRAGE.
2 Febbraio 2017
maldestro
Scopriamo le Nuove Proposte di #Sanremo2017: tocca a MALDESTRO
2 Febbraio 2017

“Do retta a te”: il brano di Nesli con Alice Paba in gara al Festival di Sanremo

Il marchigiano Nesli è ormai definitivamente considerabile un giocatore di serie A delle classifiche discografiche italiane e, anche se è stato raro sentirlo in radio, il suo nome nel corso degli anni di gavetta è diventato ampiamente noto al grande pubblico. Nesli, al secolo Francesco Tarducci, torna per la seconda volta quest’anno al Festival di Sanremo (la prima volta due anni fa con “Buona fortuna amore”). Il brano inedito in gara si intitola “Do retta a te” ed è interpretato in duetto con Alice Paba, la giovanissima ed esuberante vincitrice dell’ultima edizione di “The Voice of Italy”.

“Do retta a te”, ascoltata in anteprima, di cui Nesli è autore oltre che interprete, ha un ritornello molto aperto e orecchiabilissimo, in piena sintonia con lo stile musicale tradizionalista e “popular” del Festival. In effetti, la produzione artistica è stata affrontata tenendo conto della possibile candidatura del brano al Festival; un elemento che lo certifica è la presenza in primo piano di strumenti orchestrali, come i violini. Nel testo, invece, viene affrontato il tema della fiducia. Il brano può essere definito in breve come pop classico e “carino”, con tutte le sfaccettature di freddezza che il termine “carino” implica, non lascerà il segno ma non farà brutta figura. Nesli in passato ha rifiutato altre proposte di collaborazioni tra cantanti e spiega che l’idea di coinvolgere la Paba nasce, come spesso accade, dall’aver incontrato casualmente la giovane artista laziale in studio di registrazione, rimanendo poi colpito dalla sua personalità artistica e dalla sua capacità di scrittura (ma anche se non fosse vero e fosse solo una manovra di marketing, la accetteremmo senza scandalizzarci troppo). A suo parere, per il modo in cui le due voci si intersecano senza calpestarsi, il brano può essere visto come un “anti-duetto”.

Se i due avranno fortuna superando il primo giro di eliminazioni, giovedì 9 febbraio si esibiranno nella cover di “Il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano. Essendo già il brano originale un capolavoro e un pezzo di storia della musica italiana, la scelta è una di quelle della serie “ti piace vincere facile”. Ascoltata anch’essa in anteprima, questa nuova versione presenta un’atmosfera anni ’80 vagamente punk-rock (in stile Alberto Camerini), che tuttavia pecca di mancanza di variazioni dinamiche, le quali si potrebbero tradurre in perdita dell’attenzione da parte dell’ascoltatore, e che in fin dei conti aggiunge poco alla potenza innata e genuina dell’originale, senza contare che una cover di grande successo di questo brano è già stata fatta nel 2009 da Giusy Ferreri, ancora troppo recente per essere stata dimenticata e quindi per riproporla. Il 10 febbraio è la data fissata per l’uscita degli album di entrambi gli artisti, “Kill Karma – La mente è un’arma” di Nesli e “Se fossi un angelo” di Alice Paba (quest’ultima ha preferito prendersi il giusto tempo per preparare un buon debutto discografico piuttosto che pubblicare qualcosa subito dopo “The Voice”, cercando di cavalcare l’effimera notorietà data dalla partecipazione al talent). Subito dopo Sanremo partirà un “instore tour” che toccherà le principali città italiane (il 14 febbraio a Milano, il 15 a Roma) dove sarà possibile acquistare i due dischi in coppia a 19,90 euro.

Segui Nesli:  twitter: @neslimusic –   instagram: @neslimusic  facebook: @neslimusic

Link web Alice Paba: facebook.com/alicepabaofficial  twitter.com/alice_paba instagram.com/alicepabaofficial

a cura di Leonardo Parisi

Comments on Facebook

Comments are closed.