L’anima di Diego Mancino nel suo nuovo album “Un invito a te”, out il 23 settembre.

Carmen Consoli chiude il Roma Linkem Sound in una notte di musica e poesia
26 Settembre 2016
Il 4 novembre torna Robbie Williams col nuovo album “Heavy Entertainment Show”
26 Settembre 2016

L’anima di Diego Mancino nel suo nuovo album “Un invito a te”, out il 23 settembre.

Il singolo “Un invito a te” dà il nome all’album ed è un vero e proprio “invito” che Diego Mancino ci rivolge per condividere con lui un percorso attraverso la sua anima e le mille sfaccettature della sua musica. Nove brani, ognuno con la sua storia, e tanti generi. “Per me la musica è un gioco molto serio, ma è un gioco, sarebbe folle mettersi dei confini e delle barriere – ci racconta il cantautore – addirittura per qualche istante rappo!”.

mancinoL’album nasce da un progetto di crowdfunding, attraverso la piattaforma MusicRaiser: 150 fan hanno accettato la scommessa di comprare un album che ancora non esisteva, sostenendolo non solo economicamente, ma anche artisticamente scegliendo i brani da inserire in “Un invito a te”, poi è arrivato anche il contratto con Universal.

A lanciare l’album il singolo “Succede d’Estate”, l’estate cupa, quasi dark, immancabile tema di Mancino che vede nel video Ambra Angolini e il fidanzato affrontare una crisi di coppia. E mentre i fan storici ritrovano il loro artista in “Avere Fiducia”, Mancino si ritrova nella cover di Tenco “Ragazzo mio”, con la quale chiude il cerchio del suo passato, per poi approdare ad un senso di pace personale in “La Verità è Immobile”. La canzone, scritta con il collega Dario Faini, ha un testo toccante e meraviglioso.

autografo

Ma è il secondo estratto “Era solo ieri” a dare una carica molto forte. Una storia semplice ma coinvolgente, una storia di adolescenti con la voglia di scoprire il mondo, in una bella canzone. Il video in uscita di questo secondo singolo è stato realizzato dai giovani Trilatera, che sono riusciti a far ballare Diego Mancino, e noi non vediamo l’ora di vederlo!

Articolo di Stefania De Luca

Comments on Facebook

Comments are closed.