I Tiromancino a Villa Ada: emozioni e “Piccoli Miracoli”

Lo show dei Travis alle Terrazze dell’Eur per il Just Music Festival
15 Luglio 2016
La vulcanica ABA tra l’album di esordio e progetti futuri: la VIDEO INTERVISTA!
15 Luglio 2016

I Tiromancino a Villa Ada: emozioni e “Piccoli Miracoli”

tiromancino-e1441265378529Sognavo di suonare qui fin da ragazzo, quando su questi prati giocavo a pallone e mi riparavo all’ombra dei pini”. E’ con queste parole che Federico Zampaglione, leader e frontman dei Tiromancino, ha salutato i propri fan nella villa più amata dagli appassionati romani di musica. Impegnati nel tour italiano per presentare il nuovo disco “Nel Respiro del Mondo” i Tiromancino erano ieri sul palco dell’Isola che c’è, nell’ambito del festival Villa Ada 2016 – Roma Incontra il Mondo, ed hanno regalato uno spettacolo toccante e coinvolgente, giocando sulla sperimentazione sonora senza dimenticare il suond classico delle ballad più amate del loro repertorio, immancabili, toccanti e gridate a squarciagola da una platea gremita e coinvolta come non mai.

Non manca nessuna delle hit che hanno contraddistinto la carriera del gruppo romano: “La Descrizione di un Attimo”, “Per Me è Importante”, “Imparare dal Vento”, “L’Alba di Domani”, le canzoni più conosciute vengono mescolate con maestria alle tracce del nuovo album, trainato dal singolo “Piccoli Miracoli” (scelto anche dal regista Luca Lucini per il suo film “Nemiche per la Pelle”). Il sound delicato e quasi retrò del repertorio classico si confonde con una rinnovata ricerca stilistica, con contaminazioni tendenti alla fusion e al progressive, senza naturalmente dimenticarsi della vena acustica che l’ha portati al successo. “Due Destini” e l’omaggio al Califfo con “In un tempo piccolo” per la chiusura di un concerto emozionante e godibile, due ore di ottima musica che scorrono anche troppo in fretta. Un piccolo grande miracolo, atteso e che non ha deluso.

Articolo di Adalberto Piccolo.

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.