AMICI 2016: LA CONFERENZA STAMPA DELLA FINALE

#4fan: Alicia Keys Italia – Miss Keys’ Italian Lovers
23 Maggio 2016
Spring Attitude: 3 giornate di grande musica e non solo.
24 Maggio 2016

AMICI 2016: LA CONFERENZA STAMPA DELLA FINALE

amiciSiamo tutti figli di Maria. E’ questo, alla fine, il messaggio che trapela dall’ennesima edizione di successo di Amici, programma giunto ormai al quindicesimo anno ma che ancora oggi dimostra di essere uno dei più moderni della televisione italiana. Ed è questo il messaggio che gli stessi protagonisti del talent di Mediaset hanno voluto veicolare nella conferenza stampa di oggi, in cui si sono tirate le somme dell’edizione andata in onda ed è stata presentata la serata della finale, incentrata esclusivamente sul talento dei finalisti (non saranno previsti infatti super ospiti, come anticipato dalla De Filippi, tranne Eleonora Abbagnato che ballerà con Gabriele) e sulle loro storie personali e artistiche. Elodie Di Patrizi, Lele Esposito, Sergio Sylvestre (cantanti) e Gabriele Esposito (ballerino, già vincitore della sezione danza), sono loro che si contenderanno lo scettro del vincitore mercoledì sera (canale 5, ore 21.00), anche se per loro una vittoria già c’è stata: chi con la Universal, chi con la Sony, tutti i finalisti sono già stati scaraventati nel dorato mondo discografico, scalando già le classifiche di vendita (il singolo di Elodie era già nella top ten di Itunes non appena è uscito).

MARIA DE FILIPPI_5AC9247Una conferenza stampa, quella di oggi, che ha visto presenti quasi tutti i protagonisti del talent, dai direttori artistici (Elisa e Emma contrapposte a Nek e J-Ax) ai giudici (Anna Oxa, Loredana Bertè e Morgan), che non si sono tenuti su alcune polemiche (con Anna Oxa contrariata per l’ultimo personaggio di Virginia Raffaele, o Morgan che provocatoriamente ha chiesto “ma ancora non ha chiuso X-Factor?” facendo notare come negli altri talent l’attenzione sia più sui giudici che sui concorrenti)  ma che hanno confermato la loro disponibilità per un’altra edizione (specie J-Ax e Morgan, veramente divertiti e entusiasti del proprio lavoro ad Amici).

Ma soprattutto c’era lei, Maria De Filippi, nostra signora della televisione, vero re mida del tubo catodico. “Un miracolo”, così ha definito il suo format e i dati d’ascolto che ogni anno fanno fare i salti di gioia negli uffici di Cologno Monzese: signorile come sempre, evita ogni possibile polemica sul televoto (“quando c’era era un problema perché dicevano che vincevano i bimbominkia, ora l’abbiamo levato ed è un problema uguale. E’ stata una mia scelta e la rivendico”) o ogni possibile confronto con i suoi competitor (“Ballando con le stelle è un buon programma, il giorno che ci batterà con gli ascolti non sarà un problema per noi”), cercando sempre di riportare l’attenzione sui giovani talenti in gara piuttosto che sui personaggi “vip”, perché “i veri protagonisti sono loro, con le loro storie, le loro influenze artistiche, il loro stile”.

Perché di Maria ce n’è solo una, come la mamma. Ha cambiato lo stile di conduzione televisiva, ha cambiato le modalità d’accesso nel mondo della musica, ha inventato un genere tutto suo. E nonostante ciò, e ancora in grado di commuoversi per l’eliminazione di uno dei suoi ragazzi, proprio come una mamma. Ed è forse per questo che non possiamo non considerarci tutti figli di Maria.

 

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.