#4EMERGENTI ASCOLTA IL MORO LA BAND CAPITANATA DA MARTINO IACCHETTI

Il concertone del primo maggio: tutti gli artisti presenti sul palco di Piazza San Giovanni
27 Aprile 2016
Zucchero presenta Black Cat: a 60 anni parlo di sesso perché…quando ci vuole, ci vuole!
29 Aprile 2016

#4EMERGENTI ASCOLTA IL MORO LA BAND CAPITANATA DA MARTINO IACCHETTI

#4Emergenti_Il Moro1Prova ad immaginare un vecchio Volkswagen T2, hai presente? Sì, proprio il tipico furgoncino hippie. Prova a pensare che questo, in particolare, macini ogni settimana chilometri in lungo e in largo per l’Italia alla ricerca di nuovi artisti a cui dare un passaggio. È così che ci piace pensare a #4Emergenti, la rubrica di Four Magazine dedicata ai talenti emergenti del Vecchio Stivale. Ci piace immaginarcela come se fosse un furgoncino a caccia di nuove voci, pronto a sfatare il mito che in Italia si faccia sempre e solo la stessa musica. Perché, al di là del mercato discografico che tende a privilegiare prodotti ‘blockbuster’, ci sono anche tanti interpreti originali e con tutte le carte in regola per conquistare quella fetta di pubblico con maggiore spirito critico e che diffida dalle repliche seriali. Sali a bordo, allora, del Volkswagen di #4Emergenti e anche questa settimana mettiti in viaggio con noi: oggi facciamo scalo in Lombardia.

In quel della provincia di Varese abbiamo scovato, infatti, una nuova band a cui ‘dare un passaggio’. Loro sono Il Moro, ossia Martino Iacchetti (voce e chitarra), Daniele Ferrazzi (chitarra) e Mattia Foglia (basso), a cui recentemente si è unito anche Stefano Caniati per completare il sound del gruppo con una buona dose di batteria. Un progetto discografico che è nato come capita tante volte: tre ragazzi con amicizie e soprattutto una passione in comune, quella per la musica. Si conoscono, iniziano a confrontarsi ognuno sulle proprie ispirazioni e produzioni, e infine scelgono di provarci insieme, di scommettere su se stessi autoproducendosi il primo Ep, “Autoritratto”, uscito lo scorso gennaio anticipato dal singolo “D.O.C.”. Quattro brani che rappresentano il biglietto da visita con cui Il Moro vuole presentarsi al pubblico, chiarendo sin da subito quale sia la sua anima musicale. Ma il titolo di “Autoritratto”, come spiegato dalla band, ha due risvolti della medaglia: se da un lato, infatti, nell’Ep ritroviamo quello che è il sound autentico del Moro, dall’altro scopriamo nei testi storie in cui ognuno potrebbe riconoscersi e che rendono il primo lavoro discografico del terzetto-quartetto di Varese l’autoritratto di un Paese. L’impressione raccolta dal primo ascolto è che ad arrangiamenti e giri di chitarra alquanto essenziali si contrapponga un racconto per immagini, a tratti oniriche e a tratti poetiche, che caratterizza tutti e quattro i testi, come se la musica cedesse il passo alle parole, ponendosi al loro servizio per fare loro da sostegno. I brani del Moro si nutrono di intimismo, nascono dalle sensazioni vissute sulla propria pelle per poi essere tradotte in note e melodie. Il testo e il video di “D.O.C.”, diretto da Giovanni Freri e trasmesso in anteprima su Tgcom24 nel dicembre del 2015, è il manifesto tragicomico dei “Disturbi Ossessivi Compulsivi” di cui siamo vittime e carnefici nella società attuale. Decisamente più orecchiabile il brano “Fumetto”, intriso di ironia e incentrato sulle ambizioni cristallizzate di un ragazzo alle prese con le sue aspettative.

Noi vi abbiamo scortato sino a Varese presentandovi Il Moro, ora tocca a voi porvi in ascolto dei nostri quattro #4Emergenti di oggi e, magari, perché no? Individuare la data più vicina a voi del loro tour e approfittarne per assistere ad un loro live, durante il quale oltre agli inediti di “Autoritratto” avrete l’occasione di ascoltare anche i nuovi brani a cui la band sta lavorando. Good luck al Moro!

#4Emergenti_Il Moro3Nome: Il Moro

Membri della band: Martino Iacchetti, Daniele Ferrazzi, Mattia Foglia, Stefano Caniati

Album: 1 Ep, “Autoritratto” (Il Moro, 2016)

Genere: cantautorato pop-rock

Curiosità: il frontman della band è figlio d’arte, suo padre è infatti il conduttore televisivo Enzo Iacchetti

Dicono di loro:Ci piacerebbe che, chi ascolta (“Autoritratto” ndr), possa portare le parole e le note della canzone in una sua dimensione privata, riuscendo, in qualche modo, a farle sue

Frase tratta da un loro brano: “È bello essere triste ma a volte ha un prezzo troppo alto” (da “Fumetto”)

Da ascoltare quando: durante il pomeriggio di una domenica rilassante, stesi comodamente sul proprio letto e con accanto un buon libro e l’Ep del Moro on air.

Artisti simili: Antonio Pignatiello, Zibba, Baustelle

Link utili:

www.ilmoroband.it |

www.facebook.com/ilmoroband/?fref=ts

 

 

Comments on Facebook

Comments are closed.