5 buoni motivi per ascoltare Jack Garratt

ELISA torna con un brano in inglese “No Hero” da domani in rotazione e in download.
14 Gennaio 2016
I Kodaline a Milano e Bologna con Coming up for air
15 Gennaio 2016

5 buoni motivi per ascoltare Jack Garratt

JackGarrattAscoltare qualcosa di nuovo in radio non è sempre facile, per questo gli ultimi giorni mi hanno piacevolmente stupito: mi è capitato più di una volta di ascoltare Worry, il nuovo brano di Jack Garratt. Non una novità per me, che ho avuto la fortuna di ascoltare questo giovane artista a Londra, ma sicuramente una novità per molti di voi. Negli ultimi anni si è dato da fare rilasciando singoli ed EP, aprendo i concerti di artisti come Jessie Ware e James Bay, ed ora finalmente sta per arrivare il suo primo album: PHASE, 19 Febbraio. E adesso vi darò alcuni validi motivi per cui decidere di dedicare un po’ del vostro tempo all’ascolto di questo giovane artista:

1 – È moderno. In un periodo in cui riuscire a distinguersi ed essere all’avanguardia è sempre più difficile, lui sicuramente porta a casa il compito. Il perfetto mix tra elettronica e groove.

2 – Se la canta e se la suona. Jack Garratt è autore dei suoi testi e delle sue musiche, ma non si limita a questo: sul palco è da solo. Suona la chitarra, il piano, la batteria elettronica e canta. E fa il tutto dannatamente bene.

3 – Ha una voce riconoscibile. Vi basterà sentire questa voce una volta e immediatamente riuscirete a riconoscerla tra mille. Perché è particolare: profonda, sporca.

4 – Non solo ballate o pezzi dance. Da Worry, a The Love You’re Give, a Breathe Life, si passa da ballate struggenti a pezzi pieni di energia e che mettono voglio di ballare. Qualunque sia il vostro mood, Jack Garratt ha il pezzo che fa per voi.

5 – Ha vinto i BBC Sound of 2016. Se proprio non volete fidarvi di me, sappiate che non sono l’unico ad aver intravisto il talento in questo ragazzo quando l’ho visto suonare un anno fa.

Se ancora non vi ho convinto del tutto, guardate questo video: ci penserà lui a farlo.

 

Comments on Facebook
Manuel Malavenda
Manuel Malavenda
A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Ecco perché scrivo da sempre: per confondermi con le parole, immaginare cose che non si possono vedere e raccontare cose che si possono solo sentire. Come la musica. Ho una pagina Facebook dove parlo della bellezza, perché è di questo che dovremmo riempire le nostre vite: di bellezza.

Comments are closed.