Emma Marrone: Adesso, il nuovo disco “pronto a mostrare una nuova Me”

SIMPLE PLAN: TRA OLD SCHOOL, SOCIAL NETWORK E SOLIDARIETA’. LEGGETE L’INTERVISTA
25 Novembre 2015
J-AX colpisce ancora!Oggi esce “Intro” in duetto con Bianca Atzei.
26 Novembre 2015

Emma Marrone: Adesso, il nuovo disco “pronto a mostrare una nuova Me”

emma 201544921_foto di Luisa Carcavale_wAdesso. Che anche se esce domani, 27 novembre, come titolo ci racconta qualcosa di nuovo, di inedito, di unico di una delle voci più amate nel panorama musicale nazionale. Noi di Four Magazine, lo sapete, abbiamo la passione per le cose che sembrano scontate ma che in fondo riservano sorprese. Non che Emma e i suoi dischi siano scontati, ma è quasi risaputo che in Italia si fa il gioco del “no che schifo”, “no che noia”, “ascolto solo musica internazionale”. Eravamo curiosi, in realtà, di incontrarla. La voce, indiscutibilmente bella, in questo disco appare diversa, si modella ad ogni brano in modo diverso, segno di un’accuratezza nel lavoro fatto, oltre che di una meticolosità esemplare.

Questa volta, Emanuela Marrone, conosciuta come Emma, ha voluto fare le cose diversamente rispetto a Schiena, per un lavoro discografico che vede la firma di Sangiorgi (Negramaro), i fratelli Nicco e Carlo Verrienti, Amara, Giovanni Caccamo, tutti artisti che hanno collaborato con Emma dando vita a testi carichi di intensità, ad un livello alto rispetto agli altri lavori. E torna anche autrice, scrivendo per intero Adesso (Ti Voglio Bene), oltre ad essere co-autrice di altri due brani: Per Questo Paese e Il Paradiso Non Esiste. In Schiena si intravedeva una Emma Marrone impulsiva, meno riflessiva rispetto ad ora.

Adesso uscirà in tutti gli store, anche in quelli digitali, domani 27 novembre, data di inizio dell’instore tour che la vedrà nelle principali città italiane.

Four Magazine: In questo disco hanno molta importanza i suoni, per cui è stato fatto un bellissimo lavoro, ma anche i testi. Quanto c’è di autobiografico in Adesso?

Emma: In questo disco, a dire il vero, molto poco. Solo due brani raccontano una realtà molto vicina a quella che sono. Parlo di Adesso (Ti Voglio Bene), in cui racconto quanto sia importante considerare gli affetti personali, il valore della famiglia e del “ti voglio bene” che, ho capito, spesso ci dimentichiamo di dire. Viaggiando ed essendo spesso fuori casa, capita che telefono mia madre o qualche parente. In questo caso, mi sono resa conto che non mi capitava spesso di dire “ti voglio bene”. Ho imparato che la vita è un attimo, che non sappiamo mai quello che può succedere. L’altro brano che mi è stato cucito addosso è Poco Prima Di Dormire, scritta dai fratelli Nicco e Carlo Verrienti, che hanno saputo scrivere un pezzo che sento davvero mio, che parla di me. Per il resto, canto storie di cui è mi è capitato di essere partecipe o di cui sono venuta all’occorrente. 

FM: Ti abbiamo lasciata con Schiena, ti ritroviamo con Adesso. Chi è Emma adesso e cosa è eventualmente cambiato?

E: Diciamo che sono cambiate molte cose. Vedi, sono dell’idea che siamo tutti predisposti al cambiamento, è una cosa umana. Si cresce, si matura, si assumono consapevolezze diverse e nuove. Io mi sento cambiata, sicuramente, rispetto a due anni fa. Ho voluto prendermi questo tempo per capire che direzione volessi prendere, le scelte artistiche. Ho voluto fermarmi e considerare il fatto che volessi comprendere a pieno il senso del mio lavoro, del mio mestiere. Questo mio cambiamento credo si senta anche dal lavoro che abbiamo fatto nei suoni e negli arrangiamenti di questo disco, che contiene un sacco di contaminazione di musica cantautorale italiana. 

FM: Cito alcuni versi di Adesso (Ti Voglio Bene): “E se hai coraggio amore dammi tu la pace e le parole giuste per poter finire Adesso”. Per te tutto finisce?

E: No, non è che tutto finisce. Vedi, a volte le cose pensiamo siano finite, mentre in verità sono solo all’inizio. Altre volte le cose effettivamente finiscono, e allora dobbiamo farcene una ragione. Alcune volte ci penso e credo che dobbiamo arrenderci al modo in cui le cose vanno. 

FM: Considerando la tua risposta, mi viene in mente Occhi Profondi, in cui parli di un’esperienza in cui hai messo tutta te stessa. Cito alcuni versi: “Io ti ho coperto le spalle scoprendo tutto il mio cuore, ma un sogno non si può rifare”. Hai mai pensato di rifare qualcosa, nonostante il fallimento?

E: No. Per me quando una cosa finisce, finisce. Mi abbandono i fatti e le cose alle spalle, sono abbastanza diretta in questa cosa, ma soprattutto decisa. Il mio percorso mi ha portata ad essere coraggiosa, ma soprattutto coerente, perché il coraggio necessita per forza di coerenza. In questo disco il coraggio si sente. Abbiamo fatto un lavoro diverso, ed è anche per questo che ci ho messo un po’. Il tempo che mi sono  presa in questi due anni e mezzo sono serviti anche a questo, a capire con chi volevo collaborare, con chi volevo fare la mia musica. In termini di scelte del passato, no, non credo che rifarei la stessa cosa. Il passato è passato, e a volte è necessario lasciarsi le cose alle spalle. 

FM: Durante la fase di produzione del disco, avevi già in mente alcune idee per i live? 

E: Si, assolutamente. Sono due lavori che faccio insieme, perché musicalmente parlando penso subito a come potrei rendere il senso del brano a cui sto lavorando, sul palco, che per me è un posto sacro. Lo ritengo un lavoro fondamentale, che non amo suddividere in fasi. Spesso mi capita anche di avere delle immagini improvvise, delle idee che poi cerco di proporre al team con cui lavoro e che cerco di realizzare sul palco. 

Emma sarà in tour l’anno prossimo, a partire da Settembre, proponendo il nuovo disco e tutti i suoi successi nei principali palazzetti italiani.

Di seguito, la tracklist di Adesso:

Emma_Adesso_cover_b01. Adesso (Ti voglio bene)
02. Occhi profondi
03. Quando le canzoni finiranno  04. Facciamola più semplice
05. Finalmente
06. Arriverà l’amore
07. In viaggio
08. Io di te non ho paura
09. Per questo paese
10. Argento adesso
11. Il paradiso non esiste
12. Che sia tu
13. Poco prima di dormire

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.