#Medimex15: la rocker della canzone italiana Gianna Nannini presenta il suo nuovo album

#Medimex2015: Natalie Imbruglia incanta la prima serata.
30 Ottobre 2015
#Medimex15: entra in scena la cantantessa Carmen Consoli
31 Ottobre 2015

#Medimex15: la rocker della canzone italiana Gianna Nannini presenta il suo nuovo album

Ospite della seconda mattinata del Medimex 2015 la rocker della canzone italiana Gianna Nannini. A lei è stato dedicato il primo incontro con gli autori di venerdì 30 ottobre. Il 6 novembre è attesa l’uscita del suo nuovo album, “HitStory”, anticipato dal lancio del primo singolo “Vita Nuova” in radio dallo scorso 18 settembre.

HITSTORY_cover mailokAi microfoni di Gino Castaldo ed Ernesto Assante, moderatori dell’incontro, la Nannini parla al pubblico del Medimex raccontandosi attraverso il lungo percorso musicale che l’ha condotta sino alla pubblicazione del suo ventesimo disco. Azzarda un insolito ma incisivo accostamento tra musica e cibo, sostenendo: “Per me la musica è come il cibo. Mi piace farla bene, proprio come se dovessi trovarmi a cucinare un buon piatto di orecchiette e cime di rape, per citare solo una delle ottime pietanze di questa terra”. Davanti alla platea un’artista matura e consapevole che ha segnato l’evoluzione del rock italiano, fuggendo dall’omologazione per elaborare un sound e uno stile che le appartenesse e fosse riconoscibile. Si definisce una Peter Pan, come se fare musica fosse un gioco serio. Ascoltandola è quasi inevitabile avere l’impressione che la sua voce sia una eco delle parole espresse il giorno prima da Brian Eno, il super ospite della giornata inaugurale di questo Medimex. Tra un salto indietro nel tempo, lungo gli sviluppi della sua carriera, e uno sguardo al presente e al futuro della discografia nostrana, la Nannini ricorda quelli che per lei sono stati i brani che più le sono restati nel cuore, da “Sei nell’Anima” in cui “ci ho lasciato davvero l’anima” – commenta la rocker – a “Ti Voglio Tanto Bene”, da “Sogno” a “Ninna Nei” che “ho scritto con le lacrime” – aggiunge la Gianna nazionale – da “America” a “Profumo”.

Al Salone dell’Innovazione Musicale è inevitabile parlare con la Nannini anche dell’attuale stato del panorama discografico italiano, in merito al quale ha affermato: “Negli ultimi anni si avverte una grande urgenza alla parola e nannini
questo lo trovo innovativo. Quel che non trovo innovativo è il sound, anche se ci sono eccezioni come Caparezza che, ad esempio, è un artista che stimo molto perché è stato in grado di elaborare un sound tutto suo. In Italia mancano bravi ingegneri del suono che raggiungano livelli internazionali, è per questo che io preferisco incidere in studi di registrazione a Londra”. Circa il motto del Medimex (“La Musica è Lavoro”), invece, la Nannini si esprime in disaccordo: “Non mi piace come espressione, fa apparire la musica come una fatica. Io, invece, la intendo piuttosto come una missione. Identificarla solo con il ‘lavoro’, oltre che riduttivo, mi sembra grigio. La musica, invece, è ispirazione e vibrazioni”.

Descrive la sua personale ricerca musicale come uno studio del ritmo nella melodia con una tendenza a prediligere testi semplici a testi complessi perché “la melodia dell’opera ha il tempo dell’emozione della parola quindi bisogna scrivere testi semplici, come nel caso di ‘Vita Nuova’ che puoi cantare come se stessi dipingendo le pareti di casa”. Ad intervallare le risposte della Nannini scrosci di applausi dalla platea e urla di approvazione. Fuori da ogni schema e convenzione la rocker preferisce definirsi una provocatrice piuttosto che una trasgressiva: “Bisogna fare una distinzione tra trasgressione e provocazione – sostiene la cantautrice – . La trasgressione è sesso, droga e rock ‘n’ roll, una strada che ha manipolato molti artisti come la Joplin. Personalmente preferisco trasgredire provocando perché solo la provocazione può comunicare un autentico gesto di libertà”.

Dopo il contributo al documentario di Amy Berg su Janis Joplin, in cui la Nannini ha prestato la voce per la lettura delle lettere private dell’indimenticabile eroina di Port Arthur, il 6 novembre uscirà il suo ultimo album “HitStory”.

Per ulteriori info consultare il sito web: www.giannanannini.com

 

 

Comments on Facebook

Comments are closed.