“I used to love you”, il nuovo singolo a sorpresa di Gwen Stefani

X Ambassadors, da “Renegades” alla conquista del mondo
20 Ottobre 2015
PER TUTTI I FAN DELLA MUSICA: COME AVERE I BIGLIETTI PER GLI MTV EMA!
20 Ottobre 2015

“I used to love you”, il nuovo singolo a sorpresa di Gwen Stefani

Il nuovo percorso da solista di Gwen Stefani ad oggi è ancora un mistero. Ha inizialmente spezzato il silenzio l’anno scorso con Baby don’t lie, scritto e prodotto insieme a Ryan Tedder che difficilmente manca il bersaglio. Tutti ci saremmo aspettati un nuovo disco che invece non è mai arrivato. Al suo posto un altro singolo, Spark the fire, con produzione di Pharrell Williams, un pezzo che solamente la leader dei No Doubt avrebbe potuto regalarci con il suo stile inconfondibile. Il disco non ha ancora visto luce forse per il scarso mgid-uma-image-mtvsuccesso – a mio parere immeritato – riscontrato da entrambi i brani. Ma Gwen Stefani ci riprova e lo fa a sorpresa un anno dopo: da questa mattina possiamo ascoltare il suo nuovo singolo I used to love you, presentato con un solo giorno d’anticipo durante un suo live a New York. Il brano racconta la fine di una storia d’amore, in particolare il momento doloroso in cui realizziamo che abbiamo amato con tutto noi stessi. All’inizio ci lasciamo guidare dalla rabbia perché è il sentimento dietro cui è più facile nasconderci: lasciamo che infetti ogni nostro ricordo, ogni nostro pensiero. Ma, alla fine, inevitabilmente, ci ricordiamo che abbiamo amato e quello è il momento che fa più male, perché non c’è niente dietro cui possiamo nasconderci. “Non so perché sto piangendo/ Ma credo sia perché ho ricordato per la prima volta/ Da quando ti ho odiato/ Che un tempo ti amavo”, questo il ritornello. Un singolo autobiografico: pochi mesi fa infatti la cantante ha dovuto affrontare il divorzio dal marito dopo tredici anni di matrimonio. Un brano a cui è difficile rimanere indifferenti per la sua intensità e la sua sincerità. Un ritornello da cantare a squarciagola se, almeno una volta nella vita, abbiamo avuto il cuore spezzato. Speriamo che questo brano possa non passare inosservato, un po’ come successo con i precedenti, ma che anzi possa spianare la strada per quell’album che in tanti stanno ancora aspettando.

Articolo di Manuel Malavenda

Comments on Facebook

Comments are closed.