Paola Turci: “Io Sono”, il disco antologico e gli inediti

Live report di Lorenzo Fragola ospite negli studi di R101, Il novellino ha imparato in fretta
28 Aprile 2015
ENRICO RUGGERI “PEZZI DI VITA TOUR”
29 Aprile 2015

Paola Turci: “Io Sono”, il disco antologico e gli inediti

Paola Turci. Un nome, una donna, un volto, una voce; tante cose, tutte racchiuse in una persona sola. Perché la sensazione che si ha a stare a fianco a lei, una delle cantautrici più significative della musica pop italiana, trasmette tanta energia e grinta, ha una voce calda e da la sensazione di avere la situazione sotto controllo. Uscito il 21 aprile, il disco antologico Io Sono, che racchiude alcuni dei brani più significativi di questi quasi trent’anni di carriera in cui Paola Turci, classe ’64, è riuscita a ricevere innumerevoli premi e riconoscimenti.

Ben nove partecipazioni al Festival di Sanremo, con una vittoria nella categoria “Emeregenti” e tre premi per la Critica, una vittoria al Cantagiro e diversi altri dischi d’oro e di platino nel corso degli anni. “Chi sono…beh, sono quella che vedete nella copertina del mio disco. Esattamente quella, con le mie cicatrici, il mio sguardo, il mio volto. Io sono questa” ci dice Paola alla presentazione del disco, grintosa ed energica come mai. “Sono molto contenta perché all’alba dei cinquant’anni mi sento bene, porto le mie cicatrici con orgoglio e non sento il bisogno di nascondere nulla di quello che sono” continua. Alla luce dei fatti, questo disco risulta essere esattamente il riflesso di quello che Paola Turci ci ha detto: tutte e dodici tracce che ripercorrono la sua carriera, sono state sapientemente rivisitate perché ogni brano avesse un sapore nuovo e più fresco. Ma non ci sono solo canzoni del passato. Presenti anche tre inediti: Questa Non E’ Una Canzone, Quante Vite Viviamo ed Io Sono, che da il titolo al progetto discografico.

Quest’ultima traccia è stata scritta da Francesco Bianconi (Baustelle) e Pippo RinaldiKaballà”, e rappresenta il centro dello stato di benessere raggiunto dalla cantautrice romana, che adesso si dice pronta di voler iniziare la tourné che la porterà in giro per lo stivale. “Mi ritengo fortunata e privilegiata, perché ho attraversato questi trent’anni di carriera e l’ho fatto facendo un disco. Mi sembra di essere tornata a quando avevo vent’anni, con l’unica differenza che adesso, il mondo è completamente cambiato” confessa poi Paola, sottolineando quanto ci tenga, oltretutto, al rapporto con il suo pubblico. “Sicuramente ho un rapporto molto social con i miei fan, ma preferisco comunicare con loro attraverso le scelte che faccio, come ad esempio fare un video in bianco e nero, suonare un brano in versione acustica o scegliere di cantare con una voce più sospirata un brano che in realtà magari è molto energico”. La produzione artistica di Io Sono è stata affidata a Federico Dragogna, mentre la parte grafica a Giuseppe Romagno, in quello che risulta essere un prodotto molto ben riuscito e molto equilibrato.

Per ora, restiamo in attesa della pubblicazione delle date del tour. Stay Tuned!

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.