Gold Elephant World, l’Europa a Catania #GEW2015

Star Wars: 2 trailer esaltano l’Universo Transmediale
18 Aprile 2015
La parabola di Maurizio Schillaci non è un cross #GEW2015
21 Aprile 2015

In Sicilia, la 4^ edizione del festival che celebra il cinema europeo e gli indipendenti italiani

banner ufficiale GEW2015
E’ cominciato giovedì scorso – 16 aprile – finirà giovedì prossimo 23 aprile. Il Gold Elephant World Festival di Catania dopo 3 anni di rodaggio arriva alla 4^ edizione rinnovandosi, puntando al salto di qualità: l’ambizione degli organizzatori Cateno Piazza (direttore) e Andrea Navarria (selezionatore) è quella di portare sui grandi schermi catanesi – lo storico cinema Odeon e il nuovissimo locale SAL – Spazio Avanzamento Lavori che recupera e trasforma l’abbandonata archeologia industriale catanese – 10 film europei mai arrivati in Sicilia o distribuiti in modo limitato(tra cui la Palma d’oro 2014 Il regno d’inverno, Due giorni e una notte dei fratelli Dardenne e il prmeio Oscar 2015 Ida), 8 lungometraggi italiani indipendenti per lo più inediti e 18 cortometraggi.

Inoltre fuori concorso, i fermenti della cultura e del cinema siciliano e catanese, giovani e nuovi professionisti che raccontano al pubblico il modo in cui si prova, e spesso si riesce, a fare cinema sul territorio. Molti film e ospiti: in attesa di attori del calibro di Francesca Inaudi – che presenterà La mossa del pinguino, esordio alla regia di Claudio Amendola – e Ivan Franek – interprete di Bolgia totale di Matteo Scifoni – la prima parte del festival ha fatto già incontrare agli spettatori molti registi e attori. Tra cui Cristian Scardigno, Francesca Ferrazzo e Michele Degirolamo, che hanno presentato Amoreodio, dramma ispirato al delitto di Novi Ligure e alla vicenda di Erika e Omar, ma lontanissimo dall’etica della tv del dolore. Ecco la nostra intervista.

Comments on Facebook
Emanuele Rauco
Emanuele Rauco
Nato a Roma il 18 luglio del 1981, si appassiona di cinema dalla tenera età e comincia a scrivere recensioni dall'età di 12 anni. Comincia a collaborare con il giornalino scolastico e, dopo aver frequentato il DAMS di Roma 3, comincia a scrivere per siti internet e testate varie: redattore e poi caporedattore per il sito Cineforme, ora Cinem'art Magazine, e per la rivista Cinem'art, redattore e inviato per RadioCinema. Inoltre scrive per Four Magazine, di cui è caporedattore, e altre testate on line ed è curatore di un programma radiofonico su cinema e musica, Popcorn da Tiffany su Ryar Radio. Collabora per le riviste Il mucchio e The Cinema Show – primo mensile cinematografico per iPad – e per il quotidiano L'opinione. Alcuni suoi scritti sono stati pubblicati su saggi e raccolte critiche, tra cui la collana Bizzarro Magazine di Laboratorio Bizzarro ed è spesso ospite in trasmissioni radiofoniche e televisive come Ma che bella giornata o Square e I cinepatici di Coming Soon Television. Ha un canale di youtube in cui parla di cinema, spettacolo, cultura e comunicazione.

Comments are closed.