Il Maestro CIRO GERARDO PETRAROLI: DOMANI ALL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA DI ROMA CON “FANTEIM”

CIRQUE ÉLOIZE: dal 20 marzo ogni giorno biglietti in palio per gli ascoltatori di R101, radio ufficiale
9 Aprile 2015
#BEING DIFFERENT: INTERVISTA AI PERIMETRO CUBO
9 Aprile 2015

Il Maestro CIRO GERARDO PETRAROLI: DOMANI ALL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA DI ROMA CON “FANTEIM”

Il prossimo 10 aprile il Maestro Petraroli, in arte Yeros, sarà sul palco dell’Auditorium Parco della Musica di Roma per presentare “Fanteim”, il nuovo disco in uscita martedì 14 aprile (Yeros Production S.r.l./Edizioni Musicali Starpoint International S.r.l/Gerardo Petraroli), acquistabile sul sito www.maestropetraroli.it e sulle principali piattaforme digitali.

Pianista, compositore eclettico e direttore d’orchestra, Yeros è stato protagonista sui più prestigiosi palchi internazionali – da Cape Town, a New York, a Pechino – seguendo la sua poliedrica vena creativa che lo ha portato anche a creare musiche per colonne sonore, programmi tv, e a cimentarsi con ogni genere musicale, dalla musica sacra fino a quella sperimentale Afro-Rock Zulu.

All’Auditorium di Roma, Yeros porterà in scena i brani del nuovo disco, in uno spettacolo dalle intense suggestioni mistiche e profondo simbolismo, con cui inaugura un nuovo orientamento musicale che lui stesso definisce “Darklassic”: una musica di stile compositivo classico che integra suoni etnici, ritmi e sonorità elettroniche, e che si unisce a concetti della filosofia mistico-esoterica, l’Arte e la Gnosi, percezione subliminale del trascendente.

Una linea musicale nata dall’intenso legame di Yeros con Matera, Capitale della Cultura Europea 2019 e luogo d’ispirazione del suo lavoro: “Questa città per me rappresenta un veicolo interiore, un udire per ascoltarsi; un sunto psichico che mi permette di poter interpretare e visualizzare la fantasia, le apparenti realtà, ma anche le nude verità della stessa vita; in un percorso interiore in cui la musica è soltanto un vestito, una vibrazione compatta, frutto recondito della mia marea interiore”, spiega il Maestro. “Ho cercato di ascoltare la profondità della terra”, prosegue, “di assorbire quell’atmosfera attonita e magica, in quei silenzi che assordano. Mi sono disteso sulla roccia, appoggiando il mio orecchio sui sassi. Tutto questo mi ha portato a meditare, a riflettere, fino a maturare l’idea di scrivere musica … Non una musica accademica, bensì, più popolare, più intensa, fatta di ritmi incalzanti, con sonorità più sofisticate, di più ampio e rilevante respiro. E da tutto questo ecco ‘Fanteim’”.

Sul palco, l’esecuzione di ogni brano sarà introdotta da due attori – Valentina Favella e Vittorio Ciardo, che guideranno il pubblico attraverso i concetti filosofici che sottendono la composizione musicale di Yeros, mentre sullo sfondo scorreranno le immagini dei videoclip di ogni brano, alla presenza di dieci attori – monaci, a rappresentare la voce della spiritualità mistica del mondo di oggi.

La serata sarà presentata da Marco Di Buono, attore e volto di numerosi programmi televisivi di Rai Uno dove è attualmente impegnato nel cast de La Prova del Cuoco con Antonella Clerici.

L’evento, con il Patrocinio di Comune di Matera, Comune di Miglionico (MT) e Comune di Grottaglie (TA), è ideato, organizzato e prodotto da Yeros Production Srl con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Roma, Lucana Film Commission, Trasolini Srl.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. I biglietti potranno essere ritirati lo stesso giorno dell’evento dalle ore 11 presso il Foyer dell’Auditorium. Info: Laura Trasolini 3939386495, laura.trasolini@gmail.com

Al termine dello spettacolo il M° Petraroli s’intratterrà presso il Notebook dell’Auditorium per la presentazione al pubblico del cofanetto CD Fanteim.

Il Maestro Ciro Gerardo Petraroli, in arte Yeros, consegue i suoi studi in diversi conservatori internazionali, dal Mozarteum di Salisburgo, al Santa Cecilia a Roma, al Niccolò Piccinni di Bari, dove il Maestro Nino Rota lo sceglie fra tanti per il proprio corso di composizione.

Gli stili eclettici compositivi dimostrano la sua natura poliedrica: sinfonie per orchestra; concerti per pianoforte e orchestra; per violino e orchestra; sonate per pianoforte; musica da camera di stile 700; colonne sonore in vari film francesi come “Le Boulevard de Saint Michael” (di A. Dumas); musiche per danza classica, musica sperimentale e Afro-Rock Zuulu con Dumhishan Damlini di Johannesburg e il sudafricano Msomi Welcome.

Inizia la carriera concertistica a Johannesburg dove dirige l’orchestra “The Civic Theatre” con Mister Tish Hughes, successivamente dirige a Cape Town al “Nico Malan Theatre Centre”, a Sun City, a Pretoria, a Dubai, a Pechino, a Roma, a Los Angeles, a Oslo, a Dusseldorf.

A Roma si esibisce come Maestro di Cappella nel Messia di Haendel dinnanzi a Sua Santità Giovanni Paolo II, mentre nel 2005 dirige “La Passione secondo Matteo” di Bach nella Basilica di Saint Paul a New York – Manatthan.

Oltre a dedicarsi all’attività concertistica e alla composizione, cura la parte musicale di varie trasmissioni televisive per la RAI come “L’estate è un’avventura”, “Tandem”, “Domenica In”, “Pronto è la Rai”, “Voglia di musica”.

Dopo una lunga carriera concertistica accademica, si propone in concerti di proprie composizioni, con le quali getta le basi per un ponte tra la musica classica tradizionale e una nuova linea musicale avvicinandosi alle espressioni della musica odierna, in piena aderenza alle parole di Malraux che, parlando del futuro della musica, afferma: “Negli anni che verranno la musica sarà mistica o non sarà affatto”.

Da vari anni inoltre, collabora con l’orchestra sinfonica “Solisti Aureo Boròs”, nata dall’incontro con alcuni dei migliori solisti internazionali, artisti virtuosi attualmente impegnati in varie formazioni tra cui l’orchestra Filarmonica Romana e l’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Link utili:

www.maestropetraroli.it

www.twitter.com/m_petraroli

www.youtube.com/user/petraroli01

www.facebook.com/pages/Maestro-Petraroli/10150133868345066

 

Comments on Facebook

Comments are closed.