Fast And Furious 7 : La Gravità è per codardi.

Cantico di una piccola farfalla cieca – Sagrestia 2
2 Aprile 2015
Multicolour Series Color Stripe Shoulder Bag
6 Aprile 2015

Fast And Furious 7 : La Gravità è per codardi.

In un altro episodio clamoroso della motor-movie series, Vin Diesel e la sua banda intrecciano improbabili galleggiamenti, botte da wrestling e serio lavoro per elogiare un amico perduto.

La coalizione di cattivi caratterizzata da energumeni ex gladiatori, campionesse di UFC e protagonisti di altri SBAM movie che compongono l’universo Fast and Furious  sono accusati di acquisizione di un dispositivo da furfanti multinazionali intenzionato a conquistare il mondo. Prima, però, Dominic Toretto (Vin Diesel) deve organizzare un appuntamento con la sua nemesi corrente Deckard Shaw (Jason Statham).

Si incontrano in una strada di LA : vediamo la Dodge R / T Charger di Dom ringhiare contro la Aston Martin DB9 -di Deckard e guidare i loro veicoli in una collisione frontale ad alta velocità. Boom!

Distruzione reciproca assicurata, invece nessuno è ferito in modo grave. E ‘davvero solo un allenamento per un paio di maniaci testosteronici, facendo quello che gli uomini virili sanno fare meglio, distruggere le macchine che amano.

I film della saga Fast and Furious – sono odi verso l’asfalto lacero, l’odore di gomma bruciata,  e  i valori della famiglia – hanno spesso mostrato un atteggiamento disinvolto verso la morte. Gli spettatori in sala devono fingere di essere avvolti da un film fantasy: un universo  che corteggia l’impatto fatale, sorvolando sulla minaccia di qualche maniaco autostradale. Questa convinzione sorvolata, assesta un colpo tossico alla saga quando uno dei protagonisti Paul Walker rimane vittima di un incidente mortale proprio in auto. La morte improvvisa della star a 40 ha provocato una battuta d’arresto per le riprese, lasciando lo sceneggiatore Chris Morgan con due dilemmi terribili: come lavorare le riprese di Walker in un film rinnovato e come mantenere il tema della serie ‘- emozioni di velocità – quando era anche dolorosamente evidente che la velocità uccide.

Film Title: Furious 7

James Wan, il mago di Saw e Conjuring che sostituisce Justin Lin, direttore delle precedenti quattro voci, dice di aver scelto il titolo Furious 7 come riferimento all’epica marziale I sette samurai di Akira Kurosawa 1954 . Qui, come là, le anime dei protagonisti si nutrono di un’umanità sporcata per la “soddisfazione e il divertimento”. Ma nel cosmo di Fast and Furious, questi sette guerrieri,  includono due donne.

La trama: l’ombra della CIA che si fa chiamare Mr. Nobody (Kurt Russell) vuole che la banda soccorra un genio di nome Ramsey (Nathalie Emmanuel, Game of Thrones Missandei ‘) che è stato rapito da Deckard e dal pan-africano “warlord Jakande” (Djimon Hounsou). Onestamente, però, chi se ne frega? Ramsey è solo la scusa per il gruppo di infiltrarsi una foresta in Azerbaigian e recuperare il furgone che la tiene in ostaggio. Questo sensazionale secondo atto si dipanerà in un cliffhanger letterale, adombrando le altre immagini di azione.

La colonna sonora è prettamente rap. Turn down for what è sicuramente la hit del 2014 e per questo film è azzeccata quanto Get down di Dillon Francis e DJ Snake ma noi non possiamo non citare Six Days di Dj Shadow con Mos Def e Skylar Grey con I will return.
Ludacris a noi è sempre piaciuto, come attore ma anche come rapper, nonostante nel nostro paese resti fra gli underrated.

Il finale è un cocktail di lacrime ed è tutto dedicato al compianto Paul Walker, il film si incrocia con la vita vera (con in sottofondo lo splendido brano “See you again” di Wiz Khalifa e Charlie Puth) in un parallelo commovente e se vi emozionate, nessuno vi dirà che siete dei sentimentalisti.

551b06ad0acde13473db584f_fast-and-furious-7-vin-diesel-paul-walker

Comments on Facebook
Valentino Cuzzeri
Valentino Cuzzeri
Appassionato delle potenzialità dei nuovi media e la loro scientifica misurabilità, intraprende una carriera accademica incentrata sul Digital World. Fermamente convinto che il web rappresenti la nuova frontiera nell’ambito della comunicazione e dei Brand, inizia la propria esperienza lavorativa collaborando come consulente con alcune delle più grandi agenzie di comunicazione e marketing non convenzionale.

Comments are closed.