L’ultimo lupo | Jean-Jacques Annaud #Bifest2015

Che l’emozione abbia inizio: AMALIA GRé ieri sera live a Bari
23 Marzo 2015
Discount | Louis-Julien Petit #Bifest2015
24 Marzo 2015

L’ultimo lupo | Jean-Jacques Annaud #Bifest2015

Il digitale uccide l’epica nel nuovo film di Annaud

maxresdefault
Famoso per gli sguardi epici e naturali di film come L’orso, Sette anni in Tibet e La guerra del fuoco, Jean-Jacques Annaud sbaglia mira con L’ultimo lupo, nuova produzione kolossal del regista girata interamente in Mongolia. Tratto da un famosissimo romanzo cinese, L’ultimo lupo racconta di un ragazzo mandato dalla città nelle campagne mongole per insegnare ai paesani a leggere e scrivere: sarà lui ad apprendere la legge della prateria, soprattutto il rapporto con i lupi.

wolf-le-dernier-loup-jean-jacques-annaud-image-4
Scritto da Annaud con John Collee, L’ultimo lupo punta all’avventura vecchio stile, con tocchi western, fatta di paesaggi, natura, pericoli e corse a perdifiato nelle praterie: ma Annaud pare aver perso la mano e soprattutto l’occhio, imbruttito da troppe, pessime immagini digitali che uccidono il senso e il respiro dell’azione, che sprecano le belle riprese (la corsa tra lupi e cavalli dall’alto) e i panorami affascinanti. Un film dal ritmo sfilacciato, dalle fiacche sottotrame; e per un inno alla natura, la descrizione dei lupi come branco mostruoso, diabolico, da film horror, pare del tutto fuori luogo.

Comments on Facebook
Emanuele Rauco
Emanuele Rauco
Nato a Roma il 18 luglio del 1981, si appassiona di cinema dalla tenera età e comincia a scrivere recensioni dall'età di 12 anni. Comincia a collaborare con il giornalino scolastico e, dopo aver frequentato il DAMS di Roma 3, comincia a scrivere per siti internet e testate varie: redattore e poi caporedattore per il sito Cineforme, ora Cinem'art Magazine, e per la rivista Cinem'art, redattore e inviato per RadioCinema. Inoltre scrive per Four Magazine, di cui è caporedattore, e altre testate on line ed è curatore di un programma radiofonico su cinema e musica, Popcorn da Tiffany su Ryar Radio. Collabora per le riviste Il mucchio e The Cinema Show – primo mensile cinematografico per iPad – e per il quotidiano L'opinione. Alcuni suoi scritti sono stati pubblicati su saggi e raccolte critiche, tra cui la collana Bizzarro Magazine di Laboratorio Bizzarro ed è spesso ospite in trasmissioni radiofoniche e televisive come Ma che bella giornata o Square e I cinepatici di Coming Soon Television. Ha un canale di youtube in cui parla di cinema, spettacolo, cultura e comunicazione.

Comments are closed.