#sanremo 2015: Ecco i KUTSO,finalisti della sezione giovani in esclusiva!

#Sanremo 2015: Straordinaria-mente Chiara
13 Febbraio 2015
#Sanremo2015, Giovanni Caccamo: L’incontro di Four Magazine prima della vittoria.
14 Febbraio 2015

#sanremo 2015: Ecco i KUTSO,finalisti della sezione giovani in esclusiva!

Cari lettori di Four Magazine, quest’anno Sanremo regala emozioni; e pure forti. Quest’ edizione all’insegna del sociale e delle buone intenzioni ha permesso di capire quanto peso abbiano i social network al giorno d’oggi, in una manifestazione come quella del festival. E quest’anno, nella categoria Giovani/Nuove proposte, tante sono state le sorprese. Per iniziare, i Kutso, che con la loro Elisa e la loro esibizione fuori dalle righe, hanno sorpreso tutti, dalla critica ai telespettatori.

E di sostanza, nel loro modo di fare musica, ce n’è. Nel brevissimo incontro che abbiamo avuto con i Kutso (la pronuncia vera e propria è “catso”; la “u” è inglese), allo studio di Radio 103 in piazza Colombo a San Remo, la band del momento ci racconta tutti i retroscena di questo festival.

Gli obiettivi che avevamo per il nostro futuro, in realtà, erano altri; ma l’esperienza del Festival di Sanremo ci ha letteralmente cambiato la vita” ci dicono i ragazzi, emozionati ed esaltati dall’esperienza. “L’accoglienza al nostro modo di fare musica, ed in particolare al brano che abbiamo portato suil palco, è stata estremamente positiva, e un po’ siamo soprresi di ciò” continuano.

Durante l’intervista, in sottofondo parte Elisa, e allora ci rendiamo conto perché si vociferi di un futuro prosperoso per i ragazzi.

E voi, avete riascoltato il brano sanremese dei Kutso?

Per ora, vi lasciamo ai saluti della band.

Da Sanremo, Stay Tuned!

 

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.