Ciao Pino! Il cantante napoletano lascia un vuoto incolmabile nel panorama internazionale musicale.

Gigi d’Alessio infiamma Piazza del Plebiscito per l’ultimo giorno dell’anno. E non solo lui…
29 dicembre 2014
GIUSEPPE PEVERI & LA SUA BAND a Bari per regalare un live memorabile al loro pubblico dipenDENTE
5 gennaio 2015

Ciao Pino! Il cantante napoletano lascia un vuoto incolmabile nel panorama internazionale musicale.

Pino Daniele ci ha lasciato. La conferma arriva dal manager Ferdinando Salzano. Il cantante napoletano, che avrebbe compiuto sessant’anni il 19 marzo prossimo, sarebbe stato stroncato nella notte da un infarto.
Eccolo con Eric Clapton nel 2011 con la sua ballata Napule è. Ciao Pino! La tua musica vivrà con te e con tutti noi per sempre!

I funerali di PINO DANIELE saranno celebrati mercoledì 7 gennaio a Roma, alle ore 12.00 presso il Santuario della Madonna del Divino Amore a Castel di Leva (via del Santuario 10, Roma – nei pressi di via Ardeatina). I funerali saranno celebrati in forma pubblica.

Pino Daniele è nato a Napoli nel 1955. E’ uno dei cantautori e chitarristi italiani maggiormente apprezzati all’estero, è considerato uno dei pochi autorevoli bluesman nazionali e ha fortissimi legami con la canzone napoletana e mediterranea. Sul finire degli anni settanta e nel corso dei novanta, l’artisti crea e stabilizza la propria fama, attraverso dischi come l’esordio del ’77Terra MiaNero A Metà del 1980 e Vai Mo’ del 1981. Da allora ha collaborato con grandi artisti internazionali come i Weather Report, Robbie Krieger (ex The Doors) ed Eric Clapton. Negli anni novanta sposta le proprie coordinate sonore verso un easy listening maggiore, puntando al grande pubblico e riuscendo nel tempo a farsi apprezzare anche come compositore squisitamente pop. Durante gli anni duemila invece inverte la tendenza e cerca progressivamente di riavvicinarsi al sound degli esordi più blues rock e maggiormente grezzo. Nei propri momenti speciali dal vivo, vanno sicuramente annoverati l’apertura per il concerto di Bob Marley a Milano nel 1980 e le grandi adunate di Piazza del Plebiscito a Napoli del 1981 (a cui partecipano duecentomila persone) e dell’8 luglio 2008.

Comments on Facebook

Comments are closed.