Santa Margaret, tra Aldo Giovanni e Giacomo e la riscoperta del vinile

MARCO MENGONI: PAROLEINCIRCOLO Making of in onda su Real Time
19 Dicembre 2014
Diodato ritrova la bellezza dei classici della canzone
23 Dicembre 2014

Santa Margaret, tra Aldo Giovanni e Giacomo e la riscoperta del vinile

Four Magazine ha parlato con Angelica Schiatti, leader della band che sta conquistando consensi tornando al passato

santa-e1403276501663

Il futuro e il passato, almeno in musica, possono essere una cosa sola. E’ la sfida che si sono posti i Santa Margaret, band milanese che ha esordito da poco con un vinile e un uscita digitale, senza passare dal compact disc. Il titolo di per sé è significativo: Il suono analogico cova la sua vendetta vol I. Vendetta di cui abbiamo parlato con la cantante e frontgirl della band, Angelica Schiatti: “Abbiamo deciso di uscire in questo modo in sala di registrazione, mentre suonavamo le 6 tracce che compongono il disco e considerando la realtà del mercato discografico. I compact disc, oltre a non aver portato nessuno miglioramento non vendono più, mentre la musica su vinile e su supporto liquidi sta rinascendo. E allora abbiamo fatto 2 + 2, per una questione logistica”. Ma la coerenza regge il cammino dei Santa Margaret, che a questa scelta tecnica hanno unito la riscoperta di sonorità che sanno di giradischi, di puntina, di calore analogico: “Con Stefano (Verderi, ex-chitarrista delle Vibrazioni, N.d.R.) e gli altri già da tempo suoniamo in giro e abbiamo semplicemente i nostri ascolti, il rock e il blues anni ’60 e ’70, con il nostro DNA italico che guarda ai cantautori. Così, in sala prove, abbiamo mescolato le varie influenze e le passioni comuni e abbiamo trovato il nostro suono”.

Ma la loro non è retromania, anzi è l’esigenza di trovare un suono perfetto per la loro musica, per i timbri dei loro strumenti, che suonano al meglio proprio grazie all’analogico: “In questo senso, siamo debitori agli esperimenti di Jack White che su canzoni che sono gemme di rock puro ha intessuto scelte tecniche e di supporto volte alla riscoperta di suoni che non sono affatto passati, di tecnologie che sono ancora il meglio per certa musica”. Ovviamente, tutte le piattaforme digitali hanno accolto il loro disco, per potersi far conoscere meglio, ma è sul supporto analogico che i Santa Margaret danno il meglio, e ovviamente dal vivo: “Siamo fieri dei nostri live, perché rispetto ai prodotti discografici tradizionali, o ai gruppi fatti di un cantante e vari turnisti, noi siamo una vera band. Il disco è registrato quasi live e la nostra ultima traccia, …e il digitale trema, è una session di 17 minuti e mezzo registrata dal vivo”. E cominciano ad arrivare i consensi, anche molto importanti: la canzone Riderò, infatti, è stata scelta da Aldo Giovanni e Giacomo per il loro nuovo film Il ricco il povero e il maggiordomo, mentre Fiorello li ha voluti ospiti in una trasmissione radiofonica. E mentre aspettano di sapere se a Febbraio saranno a Sanremo tra i giovani, apriranno il 2015 in giro per l’Italia. Le date le trovate sul loro sito.

Comments on Facebook
Emanuele Rauco
Emanuele Rauco
Nato a Roma il 18 luglio del 1981, si appassiona di cinema dalla tenera età e comincia a scrivere recensioni dall'età di 12 anni. Comincia a collaborare con il giornalino scolastico e, dopo aver frequentato il DAMS di Roma 3, comincia a scrivere per siti internet e testate varie: redattore e poi caporedattore per il sito Cineforme, ora Cinem'art Magazine, e per la rivista Cinem'art, redattore e inviato per RadioCinema. Inoltre scrive per Four Magazine, di cui è caporedattore, e altre testate on line ed è curatore di un programma radiofonico su cinema e musica, Popcorn da Tiffany su Ryar Radio. Collabora per le riviste Il mucchio e The Cinema Show – primo mensile cinematografico per iPad – e per il quotidiano L'opinione. Alcuni suoi scritti sono stati pubblicati su saggi e raccolte critiche, tra cui la collana Bizzarro Magazine di Laboratorio Bizzarro ed è spesso ospite in trasmissioni radiofoniche e televisive come Ma che bella giornata o Square e I cinepatici di Coming Soon Television. Ha un canale di youtube in cui parla di cinema, spettacolo, cultura e comunicazione.

Comments are closed.