Musei in musica: è notte magica nella capitale

BLASTEMA: Anche “i morti” ballano!
3 Dicembre 2014
INTERVISTA A LUKA ZOTTI, SI PARLA DI FORGOTTEN DREAM E DEL SOFÀ TOUR.
9 Dicembre 2014

Musei in musica: è notte magica nella capitale

Ricordate “Una Notte al museo”, film di successo con Ben Stiller e il compianto Robin Williams? Bene, ora immaginate di rivivere la stessa situazione ma non a New York, bensì nella nostra capitale. Il tutto magistralmente accompagnato da centinaia di musicisti che creano, grazie alla loro arte, una colonna sonora degna della vostra avventura notturna. E’ quello che è successo a Roma la notte fra il 6 e il 7 Dicembre grazie all’evento promosso da Roma Capitale “Musei in Musica”: più di cento iniziative sparse per musei e centri culturali della capitale, molti dei quali completamente gratuiti.

Noi di Four Magazine abbiamo scelto per voi due degli eventi più attesi di quella notte.

MUSICA PER TUTTI

Una cornice splendida, quella della Protomoteca del Campdoglio, accoglie uno dei direttori d’orchestra più amati d’Italia: Demo Morselli e la sua band hanno deliziato per ben tre volte di fila il loro pubblico con uno spettacolo dal titolo “Musica per tutti”. Colonne sonore, swing, jazz e musica italiana si alternano per dar vita ad uno spettacolo che si pone l’obiettivo di essere “per tutti e di tutti” come ci spiega lo stesso Morselli in un’intervista a noi rilasciata.

MORGAN IN CONCERTO

In morgan4una serata dedicata alla musica e alla cultura non poteva mancare colui che vanta (e può permettersi di farlo) una cultura artistico-musicale senza precedenti.

Attesissimo dalla maggiorparte del pubblico il concerto che Marco Castoldi, in arte Morgan, ha offerto sabato sera all’interno della galleria commerciale Alberto Sordi. Neanche la mezz’ora di ritardo dell’artista ha fatto scappare il pubblico, accorso numeroso in galleria. Morgan si fa subito perdonare aprendo il concerto con “Altrove”, canzone-simbolo della carriera e della vita dell’eclettico giudice di X-Factor, in una versione meno cantautoriale e più elettronica.

D’altronde il leader dei Bluvertigo è conosciuto e apprezzato specie per questo: la sua capacità di sperimentare, mescolare generi e sonorità molto lontane fra loro come la musica classica e l’elettronica. Il concerto alterna successi di Morgan e dei Bluvertigo con grandi classici della musica rock, dai Queen ai Doors. Folle, esagerato nei gesti, nelle parole, talentuosissimo Morgan, capace di ipnotizzare letteralmente il pubblico per un’ora, grazie anche all’aiuto dell’artista elettronico Megahertz.

Il concerto si conclude con un momento culturale, tutto “Made in Morgan”: l’artista monzese chiude il suo spettacolo leggendo alcuni passi del suo ultimo libro, “Io, l’amore, la musica, gli stronzi e Dio”.

 

(Per le foto di Morgan si ringrazia Emanuele Quilli)

Comments on Facebook
Giuseppe Barone
Giuseppe Barone
Amo la musica, perché mi aiuta a dialogare con la mia anima. E dialogo con le altre anime attraverso la scrittura, perché scrivere è l'unico modo che ho per comunicare al mondo esattamente quello che sento. "Comportati da signore, vivi come un bambino", il mio motto.

Comments are closed.