The Best Of TZN: Tiziano Ferro e la sua (vera) storia.

MARLENE KUNTZ VERSO LOCATION PIÙ GRANDI: LA CELEBRAZIONE DI CATARTICA.
24 Novembre 2014
Al Petruzzelli di Bari il “Mano nella Mano” Tour del Grandioso “Cantautore Piccolino”. Noi c’eravamo!
24 Novembre 2014

The Best Of TZN: Tiziano Ferro e la sua (vera) storia.

THE BEST OF TZN: “Non mi piace pensare che sia solo una raccolta di brani e rarità. Questa è più una scatola con la mia storia”.

Tiziano_!Lo definisce così Tiziano Ferro il suo Best Of, in uscita in digitale ed in tutti i negozi il 25 novembre, in quattro diverse edizioni: doppio disco contenente tutti i successi, doppio disco Tiziano_!contenente tutti i successi e altri due cd che includono i principali duetti di Tiziano e alcune rarità, la Fan Edition che include due dvd e l’edizione con quattro LP. Insomma, sotto l’albero di natale, quest’anno, c’è solo Tiziano: colui il quale ha scritto la musica di moltissimi di noi, il Tiziano nazionale che emoziona e commuove, diverte e fa riflettere.

“La mia storia musicale non inizia con Perdono, bensì ancora prima, nel ’97, all’Accademia di Sanremo, dove conobbi Mara Maionchi ed iniziai il mio percorso” ci dice Tiziano alla presentazione del disco, in cui svela il timore di cadere nel circolo vizioso della ripetitività del lavoro del cantante, descrivendo lo Stadio (a cui ha dedicato anche un inedito) come “quel momento in cui ci si mette in gioco, ci si confronta e si capisce se si è portati o meno ad un Live del genere, ovvero in uno stadio”. Tre gli inediti: Lo Stadio, Incanto e Senza Scappare Mai Più, singolo quest’ultimo che ha già ricevuto la certificazione del disco d’oro in Italia, oltre ad aver raggiunto centinaia di migliaia di visualizzazioni su YouTube. Se qualcuno aveva il dubbio che la raccolta dei più grandi successi di Tiziano Ferro si sarebbe limitata ad includere solo i brani passati in radio, assieme a qualche inedito, si sbagliava, e non di poco. Ci ha dato giù “di brutto”, usando un linguaggio da strada; perché regala anche una serie di rarità come Quando Ritornerai, brano che arrivò nel 1998 in finale all’Accademia di Sanremo, piuttosto che Cuestion De Feeling, duetto assieme alla grandissima Mina, o Angelo Mio, cover del celebra brano di Monica dal titolo Angel Of Mine, del 1999, assieme ad altri brani “recuperati” dal passato, per un totale di 16 inediti mai pubblicati prima. Insomma, di roba da ascoltare ce n’è. Perché Tiziano ha saputo, elegantemente, regalarci delle perle rare nel panorama musicale italiano con cui tutti, prima o poi, ci siamo confrontati, sia per la musica che per la bellezza delle parole. E su questo punto, ribadisce: “Mi sconvolgo sempre quando qualcuno si sconvolge per i testi delle mie canzoni; io scrivo cose che sento, più o meno facilmente”. 

Gli appuntamenti per vedere live Tiziano Ferro sono tanti:

20 Giugno Torino Stadio Olimpico

23 Giugno Firenze Stadio Franchi

26 Giugno Roma Stadio Olimpico

01 Luglio Bologna Stadio Dall’Ara

04 Luglio Milano Stadio San Siro

08 Luglio Verona Stadio Bentegodi

 

 

 

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.