Intervista a Fiorella Tosoni, Presidente dell’Associazione “Andrea Tudisco” Onlus

Van Orton Design: la cultura pop a nuovi livelli
17 Novembre 2014
Four Magazine: incontro con l’arte con Marco Lodola
18 Novembre 2014

Intervista a Fiorella Tosoni, Presidente dell’Associazione “Andrea Tudisco” Onlus

L’Associazione “Andrea Tudisco” Onlus nasce nel 1997 in forma di Comitato ed opera con l’obiettivo di tutelare il diritto alla salute dei bambini che, non potendo essere curati nelle strutture delle città di residenza, hanno bisogno di ricevere assistenza sanitaria nei reparti specializzati degli ospedali romani. Nel fare ciò l’Associazione realizza attività di supporto alle strutture sanitarie pubbliche offrendo gratuitamente ospitalità e assistenza ai bambini con gravi patologie e alle loro famiglie, permettendo così al bambino di “vivere e combattere” la malattia e il disagio attraverso l’accoglienza e l’amore della famiglia e di una comunità.

Sono moltissime le attività in cui è impegnata questa meravigliosa realtà, oltre a tre strutture di accoglienza, servizi di ludoterapia e clownterapia, supporto psicologico sia individuale che familiare, assistenza anche domiciliare e trasporto da e per le strutture ospedaliere.

Abbiamo fatto qualche domanda alla Presidentessa Fiorella Tosoni, coraggiosa mamma di Andrea che vive oggi nel ricordo di parenti e amici e nei tanti sorrisi dei piccoli ospiti della “sua casa”.

Le attività dell’Ass.ne, abbiamo visto, sono molteplici. Le Istituzioni vi sostengono in qualche modo?

Le attività che l’Associazione porta avanti da quasi 18 anni sono principalmente due: l’accoglienza di bambini affetti da gravi patologie insieme con le loro famiglie e la clownterapia. Per la prima non c’è alcun contributo pubblico, per cui tutto si svolge grazie a donazioni di privati, aziende e fondazioni.

Per la seconda ogni tanto c’è qualche contributo del Comune di Roma o della Regione Lazio, su specifici progetti che l’associazione presenta, ma non si tratta, purtroppo di contributi certi e continui…

Quanto credi contribuisca il vostro intervento e sostegno nella lotta che questi bambini devono affrontare contro la malattia?

Con una punta d’orgoglio mi sento di affermare che la nostra attività è molto molto importante, anche perché l’accoglienza che offriamo è a 360 gradi, ci prendiamo cura della famiglia dall’inizio fino al ritorno a casa, offrendo tutto ciò di cui possono aver bisogno nel cammino verso la guarigione.

Uno degli episodi più belli che vorresti condividere…

Tantissimi negli anni….un album di ricordi meravigliosi che ci danno ogni giorno l’entusiasmo e la forza per non arrenderci mai. L’ultimo, la nostra principessina Mariola che oggi torna a casa in Albania dopo quasi due anni di lotta contro una malattia molto aggressiva. Una mamma e una bimba dolcissime, che abbiamo viziato in tutti i modi!

State costruendo una nuova struttura per accogliere ancora più piccoli con le loro rispettive famiglie. In che modo è possibile contribuire a questa importante iniziativa?

Sul nostro sito www.assandreatudisco.org sono illustrate tutte le possibilità di donazione, in particolare si può contribuire acquistando uno o più  mattoncini del muro della solidarietà (con una donazione di 50€) il quale verrà realizzato all’interno della nuova casa, con su scritti tutti i nomi di coloro che hanno contribuito a questa importante iniziativa.

A proposito di questo, quali sono le prossime iniziative ed eventi in cui vi vedremo coinvolti?

Ora stiamo lavorando alle iniziative di Natale quando parteciperemo a molte manifestazioni in cui siamo stati invitati,  fra le quali il SIC MOTOR DAY di Latina il prossimo 6 dicembre. L’incasso della giornata del Sabato sarà destinato alla ristrutturazione della nuova casa.

Grazie di cuore!

Comments on Facebook
Alice Ungaro
Alice Ungaro
Gravita nel mondo dello spettacolo e dell’audiovisivo sin da piccola, manifestando capacità organizzative e di leadership che la conducono velocemente dall’altro lato della camera. Fermamente convinta che lavorare con passione sia l’unico modo di lavorare, ha fatto dei suoi interessi il suo “core business” specializzandosi nell’organizzazione eventi e nella comunicazione.

Comments are closed.