Ritorno a L’Avana | Laurent Cantet

Interstellar: The White Knight Rises
6 Novembre 2014
Se tutto va male divento famoso – Gabriele Pignotta al Teatro Ghione
7 Novembre 2014

Ritorno a L’Avana | Laurent Cantet

Cantet e Padura ci raccontano il presente di Cuba

ritorno-a-l-avana

Cinque cinquantenni cubani, l’Avana e una terrazza. Questi sono gli ingredienti del nuovo film di Laurent Cantet (Palma d’oro al Festival di Cannes 2008 con La Classe), scritto a quattro mani con lo scrittore Leonardo Padura. Cinque amici si ritrovano nella terrazza di Aldo (Petro Julio Diaz) per festeggiare il ritorno di Amadeo (Néstor Jeménez), in esilio da 16 anni a Madrid.


Cantet è riuscito a catturare la vera essenza cubana di un gruppo di amici nati con la Rivoluzione e cresciuti nel “Periodo speciale”. La storia si svolge in un unico ambiente, in uno dei quartieri più poveri di l’Avana. La scelta dell’ambientazione appare concorde con la struttura e l’idea del lungometraggio. La terrazza con vista sui tetti della città e il lungomare Malecòn, assume una valenza simbolica di speranza e delusione, di un amore incondizionato per la propria patria che si contrappone alla necessità di allontanarsi da essa. Con un linguaggio semplice, entra nella quotidianità di un gruppo di amici che si raccontano, tra i ricordi di gioventù e le difficoltà di ogni giorno.

ritorno-a-l-avana-retour-a-ithaque-2014-laurent-cantet-04

Cantet non delude le aspettative, con il giusto grado di leggerezza, mostra al mondo la vera storia dei cubani. Con una capacità interpretativa eccezionale emergono le emozioni dominanti comuni a molti dei loro conterranei. Ognuno di loro appare deluso e arrabbiato a causa degli ideali a cui credeva, e spazzati via durante il “Periodo speciale”. Per un lungo lasso di tempo, la paura ha paralizzato ciascuno dei protagonisti, impedendogli di realizzare i loro sogni e costringendoli ad adagiarsi a delle soluzioni di convenienza, sentimento che finalmente inizierà a svanire raggiunti i cinquanta anni.

ALESSANDRA DEROMA

Comments on Facebook

Comments are closed.