“Interferenze” l’album di debutto di Kanyny. Nell’album, prestigiose collaborazioni con Federico Zampaglione e Cristicchi.

#MEDIMEX PER NOI CONTINUA: NICOLA CONTE IN UNA VIDEO INTERVISTA, GUARDATELO!
6 Novembre 2014
IL TABÙ FESTIVAL RIPARTE CON IL FILM LA MIA CLASSE
6 Novembre 2014

“Interferenze” l’album di debutto di Kanyny. Nell’album, prestigiose collaborazioni con Federico Zampaglione e Cristicchi.

kanyny_feat_federico_zampaglione_-_l_ascensore_di_mia_madrekanyny_feat_federico_zampaglione_-_l_ascensore_di_mia_madreLe interferenze sorprendono sempre, ma questa volta alla sorpresa si affianca un certo gusto per le sonorità mai banali ed un passione profonda per le parola propriamente detta, che diventa canzone in un processo creativo che origina da immagini pensate, e a volte addirittura girate prima della scrittura del brano stesso, con la convinzione che la storia si possa vedere prima di trasformarla in musica. E’ questo “Interferenze”, l’album di debutto di Kanyny, al secolo Alessandro Canini, una vita nella musica tra i concerti del padre (Rodolfo Canini, bassista degli Officina Meccanica), il conservatorio  e la sperimentazione di strumenti non convenzionali. Presentato a Roma ed anticipato dal singolo “L’infedele”, l’album si propone come una delle novità del panorama musicale italiano di questo inverno. 10 tracce, impreziosite dalle prestigiose collaborazioni di Simone Cristicchi e Federico Zampaglione, in cui sonorità elettroniche si fondono ad armonie old style, creando un felice connubio che riesce a spiazzare senza mai essere sopra le righe.

 

 

 

Recensione di Alberto Piccolo

Comments on Facebook

Comments are closed.