“LOVE WHO LOVES YOU BACK” la metamorfosi dei TOKYO HOTEL nel discusso video dell’ ultimo estratto dal nuovo album

NOEMI in radio dal 3 Ottobre “SE TU FOSSI QUI” terzo estratto da “MADE IN LONDON” colonna sonora del film “AMBO”
3 Ottobre 2014
ELECTRIC SOUL, LA NUOVA ANIMA DI MARLON ROUDETTE
3 Ottobre 2014

“LOVE WHO LOVES YOU BACK” la metamorfosi dei TOKYO HOTEL nel discusso video dell’ ultimo estratto dal nuovo album

Sono trascorsi cinque anni dall’ ultimo album di una delle teen-band più amate dal giovanissimo

pubblico soprattutto femminile, quattro dal loro più recente progetto musicale: il brano “Strange”

inserito nella colonna sonora di “Alice in Wonderland” ed inciso assieme a Kerli. Ed ora il ritorno

sulle scene musicali che solleva non poche discussioni. Si tratta del gruppo pop-rock tedesco

Tokio Hotel che dal 2007 ha scalato le classifiche mondiali rendendo i suoi componenti dei veri e

propri idoli per le generazioni più giovani, con uno stile dalle tinte cupe che spesso ha portato a

definirli, anche impropriamente, una sorta di band “emo”. Cinque anni, dunque, che alla luce dei

nuovi risvolti assunti dalla loro musica e dall’ inaspettata immagine che vogliono offrire ora ai loro

sostenitori, sembrano esser stati un vero e proprio spartiacque tra una fase più adolescenziale ed

una più matura. Una metamorfosi che ha sollevato critiche favorevoli ma soprattutto contrarie.

La ragione di questi rumors è dovuta all’ uscita del video che lo scorso 26 Settembre ha lanciato il

pezzo “Love who loves you back”, terzo estratto del nuovo album di inediti “Kings of Suburbia”

(disponibile dal 7 Ottobre). L’ impressione è che si tratti di una mirata scelta di mercato da parte

della Universal Music, casa discografica della band, che ha così attirato ancor più attenzione

attorno all’ uscita dell’ ultimo EP, adeguando l’ immagine dei quattro ventenni ai nuovi canoni

della pop-rock music giovanile, sempre più incline ad esiti trasgressivi e disinibiti. Il video

oggetto di discussione mostra, infatti, il front-man Bill Kaulitz invitare l’ ascoltatore a lasciarsi

andare al piacere sulle note del pezzo mentre egli stesso partecipa di buon grado ad un’ orgia,

in un continuo intrecciarsi di corpi. Del resto anche in passato si è molto giocato sulla presunta

ambiguità sessuale del leader dei Tokio Hotel, non a caso assurto quale icona della bisessualità. La

stessa cover del singolo lascia ben poco spazio all’ immaginazione.

A far da preludio all’ uscita dell’ album, disponibile in pre-order già dal 5 Settembre, il lancio dei primi tre

estratti, promossi sia in radio che sui canali web a distanza di una settimana l’ uno dall’ altro a partire dal

12 Settembre. Il primo è stata la ballad “Run, run, run”, cui hanno fatto seguito “Girl got a gun” e l’ appunto

citato “Love who loves you back”. Insomma, che si sia d’ accordo o meno sulla nuova veste dei Tokio Hotel

verrebbe proprio da concludere che poco importa, purché se ne parli.

Link utili:

www.tokiohotel.com

https://www.facebook.com/tokiohotel

www.youtube.com/user/tokiohotelchannel

www.twitter.com/tokiohotel

Comments on Facebook

Comments are closed.