ALFA ROMEO in GRID AUTOSPORT

L’Oroscopo di Glo Previsioni Astrali dal 30 giugno al 13 luglio 2014
30 Giugno 2014
H&M e Liberty
30 Giugno 2014

Ci siamo lasciati la scorsa volta parlando di Nissan e di come la sinergia con Gran Turismo 6 abbia portato alla realizzazione di una concept car che sempre tramite il videogioco è stata promossa e presentata al pubblico. Oggi da Bandai Namco arriva un trailer di GRID AUTOSPORT, ultimo titolo corsistico prodotto da Codemasters, che presenta due modelli di Alfa Romeo, la 4c e la Giulietta.

L’evoluzione tecnologica che ha caratterizzato la storia del videogioco ha portato la qualità estetica dei giochi stessi a livelli di realismo quasi sconcertanti. La passione con la quale i giocatori seguono le nuove uscite e l’entusiasmo messo in sfide che sono sempre più occasioni di confronto online e condivisione, ha spinto tanti produttori, in passato anche restii a concedere le licenze d’uso per i propri modelli, a trovare nel videogioco un’efficace forma di promozione, che permette per altro la realizzazione di filmati spettacolari, come quello qui proposto, con contestualizzazioni, inquadrature, montaggi che se non impossibili, potrebbero risultare non solo molto complessi, ma estremamente costosi da realizzare.

Il videogioco si propone quindi come un’efficace strumento di promozione, in questo caso in una forma peculiare di co-marketing, per il quale la casa automobilistica partecipa della promozione diretta studiata per la vendita del videogame, sulla base di un meccanismo che si distanzia notevolmente da quello adottato da Nissan, ma condivide l’intuizione di fondo: il videogioco è oggi un medium maturo e a tutto tondo, in grado di aiutare le aziende a rapportarsi efficacemente con il proprio target di riferimento.

Comments on Facebook
Roberto Semprebene
Roberto Semprebene
Appassionato di Cinema e Videogiochi, ha fatto delle sue passioni il proprio lavoro. Ci tiene tantissimo a precisare di essere nato in un giorno palindromo, cosa che probabilmente affascina e stupisce solo lui!

Comments are closed.