#RoadToWorldCup : la “Copa de la vida” dei Mondiali 1998

Young The Giant – Ed anche Mind Over Meet sconvolge a Milano e prima a Roma
10 Giugno 2014
#Mondiali2014 e pura adrenalina con i Negramaro
13 Giugno 2014

#RoadToWorldCup : la “Copa de la vida” dei Mondiali 1998

 

Ricky Martin

La macchina del tempo di Four Magazine non si ferma mai. Vi avevamo lasciato a quell’estate

italiana, quella del caldo torrido che ha ospitato, assieme all’Italia, i mondiali di calcio del 1990.

La lancetta del tempo si sposta in avanti di ben 8 anni. Ovvero, se la matematica non è un

opinione, al 1998.

Un anno che inizia “col botto”, se così si può dire, nel nostro paese. Il 13 gennaio, infatti, Alfredo

Ormando si dà fuoco in Piazza San Pietro per protestare contro l’atteggiamento della Chiesa

cattolica nei confronti degli omosessuali, morendo in ospedale 3 giorni dopo. Un fatto di cronaca

nera che ha scatenato, poi, tutta una serie di eventi di protesta per la conquista, non solo da parte

del mondo LGBT, di una parità di diritti che in effetti, ad oggi, non è ancora del tutto affermata.

E’ anche l’anno di James Cameron, che con le sue 11 statuette agli Oscar, sbaraglia la concorrenza

con il suo colossal Titanic, interpretato da due giovanissimi Leonardo Di Caprio e Kate Winslet.

Insomma, la 16a edizione del Campionato mondiale di calcio, ospitati dalla Francia, iniziarono

sotto una buona luce, internazionalmente parlando. Ebbero il via il 10 Giugno, per terminare, il 12

Luglio, con la vittoria della stessa squadra di casa, che batté il Brasile 3­0.

E in occasione dei mondiali, si fece largo tra tutti un giovanissimo Ricky Martin che con la sua

(Un, dos, tres) Maria stava già facendo ballare tutto il mondo. Il 3 Marzo dello stesso anno

pubblica La copa de la Vida (The Cup Of Life in inglese), che ottiene un ottimo riscontro di

classifica in America (arriva 45esima sulla Billboard Hot 100), mentre in Europa colleziona delle

ottime posizioni in Italia, Spagna, Portogallo e Germania.

Un brano che di sicuro avrete cantato almeno una volta nella vita, o canticchiato andando in

palestra o, ancora più certamente, proprio durante quei Mondiali di calcio in cui il nostro paese

arrivò “solo” alla quinta posizione, eliminata durante i quarti di finale.

E chissà quale sarà il destino degli Azzurri in questi mondiali, che si svolgeranno in Brasile dal 12

Giugno.

Per ora, a ritmo latino con La Copa De La Vida!

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.