“Dolce Pinocchio”. Con Astra Roma Ballet al Teatro Vascello

L’Oroscopo di Glo Previsioni Astrali dal 9 al 15 giugno 2014
9 Giugno 2014
#RoadtoWorldCup, il cinema nel pallone aspettando #Brasile2014
9 Giugno 2014

“Dolce Pinocchio”. Con Astra Roma Ballet al Teatro Vascello

locandina_pinocchio2Premettendo che non è affatto semplice avere cognomi celebri che rimandano a ben più famosi parenti e affini, svolgendo per giunta la medesima attività in questo caso artistica, il debutto di Dolce Pinocchio del coreografo Alessandro Bigonzetti è stato un apprezzabile e godibile lavoro coreografico. Mettersi in gioco è sempre coraggioso e dunque questo “giovane” artista merita il rispetto che si deve a chi, dopo anni di una seria e professionale preparazione e di un’attività come danzatore svolta ad alti livelli grazie a straordinari e proficui incontri professionali, decide di dare voce ad una necessità espressiva attraverso i linguaggi frequentati in tanti anni di carriera.

Misurarsi poi con una storia così tanto saccheggiata e rielaborata, banco di prova per registi, attori, coreografi, danzatori, scrittori e chi più ne ha più ne metta, ha davvero del temerario. Ma è anche vero che in ognuno di noi c’è stato o c’è un Pinocchio, è un personaggio familiare e non solo come ricordo d’infanzia.

Questo lavoro è davvero il risultato sincero, seppur con delle lievi fragilità drammaturgiche, di tutto il percorso artistico ed umano di Alessandro Bigonzetti; e del resto la sincerità non sempre deve essere per forza espressione di innovazione tout court perseguita a tutti i costi, in un mondo artistico alla continua spasmodica ricerca della novità e dell’originalità che non sempre rimanda alla qualità.

La compagnia Astra Roma Ballet, ormai giunta al suo 29° anno di attività grazie alla tenacia della sua fondatrice e direttrice artistica ex étoile Diana Ferrara, è composta da giovani ed interessanti danzatori che grazie proprio alla loro acerbità ben realizzano il disegno progettuale di Bigonzetti aderendo con freschezza e con quel tocco necessario di ingenuità che il tema richiede.

Ottimo lighting design, che sfrutta bene l’impostazione del palco del Teatro Vascello.

Insomma uno spettacolo leggibile, privo di elementi troppo sofisticati anche sul piano musicale, che può davvero intercettare soprattutto un target giovane e giovanissimo, magari di neofiti del balletto contemporaneo-neoclassico.

Scheda spettacolo: Dolce Pinocchio al Teatro Vascello

Comments on Facebook

Comments are closed.