Non solo cinema per Chiara Caselli, la sua seconda vita è l’arte

The Homesman | Recensione del film di Tommy Lee Jones da Cannes 2014
21 Maggio 2014
Il Cantico di Pietra Terzo Domani
22 Maggio 2014

Un lavoro a via Giulia n.193 (Antiquariato Valligiano) tutte le altre opere a via delle Zoccolette n.28 (RvB Arts), la strada famosa ad Albertone. Chiara Caselli nota al mondo della celluloide lega il suo nome ultimamente anche all’arte. Infatti, non ha potuto presiedere l’inaugurazione dei locali perché chiamata in Giappone ad una mostra personale. Colori fluidi, donne dal volto artico, corpi sinuosi ammantati in colori caldi il messaggio della nota attrice è inequivocabile. La contemplazione della bellezza attraverso la donna ed il suo mondo di sensualità esibita. Alle pareti nella strada di Sordi le opere pure di Lucianella Cafagna e  Vera Rossi. Tutte e tre le artiste offrono una prospettiva che trova ispirazione ne “Il Delta di Venere” di Anais Nin. La collettiva  resterà aperta fino a sabato 28 giugno, domenica e lunedì chiuso. Curatrice e organizzazione: Michele von Büren (rvbarts.com). Lucianella Cafagna ha studiato all’Ecole Nationale Supérieure des Beaux-Arts di Parigi e ha passato un periodo d’apprendistato nello studio di Pierre Carron, pupillo di Balthus. Chiara Caselli, una delle attrici più versatili del cinema italiano da anni porta avanti il suo estro fotografico. Nell’ultimo anno ha tenuto due prestigiose mostre personali: una museale alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto e l’altra all’Istituto Italiano di Cultura a Tokyo.
Per Delta of Venus, Chiara mostra un occhio carico di sensualità e delicatezza. Vera Rossi svolge la sua attività come fotografa di opere d’arte e di still life dal 1996.

chiara caselli trittico

RvB Arts è una galleria romana che promuove l’Accessible Art, scovando talenti emergenti e organizza mostre ed eventi con lo scopo di far conoscere l’arte contemporanea in maniera divertente ed informale. Antiquariato Valligiano è invece una galleria romana.

Chiara Caselli (ricordiamolo) è stata l’ultima interprete ad aver conquistato Michelangelo Antonioni. Dopo essersi diplomata alla Scuola di Teatro di Bologna comincia a frequentare il piccolo schermo con una piccola partecipazione nella miniserie Il commissario Corso (1987)con Diego Abatantuono. Francesco Maselli la sceglie per “Il segreto (1990), pellicola drammatica con la quale la Caselli esordisce accanto a Nastassja Kinski.  Ma la sua notorietà fa un grosso balzo con il film americano Belli e dannati (1991) di Gus Van Sant, dove Chiara ruba il cuore a Keanu Reeves, recitando accanto al compianto River Phoenix. Vincitrice anche del premio François Truffaut al Giffoni Film Festival, ottiene un secondo Nastro d’Argento, ma questa volta come regista del miglior cortometraggio: Per sempre (1999) che le farà ottenere anche una candidatura nella stessa categoria ai David di Donatello.

Comments on Facebook

Comments are closed.