The Disappearance of Eleanor Rigby | Recensione del film con Jessica Chastain da #Cannes2014

Le meraviglie | Recensione del film di Alice Rohrwacher da #Cannes2014
19 Maggio 2014
Tiramisù al cucchiaio con tè verde giapponese
21 Maggio 2014

The Disappearance of Eleanor Rigby | Recensione del film con Jessica Chastain da #Cannes2014

Jessica Chastain e James McAvoy protagonisti del bell’esordio di Ned Benson a Cannes 2014

James-McAvoy_2914782k

E’ un film uno e trino The Disappearance of Eleanor Rigby, opera prima di Ned Benson con cui Jessica Chastain torna a Cannes. La descrizione di una storia d’amore drammatica, complicata e fallita, vista da lui (Him) e da lei (Her) qui riunita in un unico capitolo (Them) presentato al Certain regard. Il film racconta come una storia d’amore bella e felice diventi triste e fino a un tentato suicidio, descrive il perché e racconta i percorsi differenti che lui e lei prendono. Un film sentimentale, scritto dallo stesso Benson, che riprende un tema cardine del cinema indie americano (vedasi l’ottimo Blue Valentine), ovvero l’anatomia di un fallimento amoroso.

download

Un tema che Benson declina secondo uno stile indiewood rodato, indipendente nella struttura narrativa, nella narrazione, nei modi, hollywoodiano nei divi (assieme a Chastain, James McAvoy), nel battage pubblicitario, nella capacità di accattivarsi il pubblico. Un film molto, forse troppo, legato al romanzo americano contemporaneo, e per questo in difficoltà nella compattezza dei tempi, anche dovuta al montaggio di due film in uno; ma i personaggi, i dialoghi e gli attori sono brillanti, il tocco di Benson – dalla fotografia calda alla scelta delle canzoni – è di sicuro effetto. E il film, quindi, non può non cogliere il suo obiettivo.

Comments on Facebook
Emanuele Rauco
Emanuele Rauco
Nato a Roma il 18 luglio del 1981, si appassiona di cinema dalla tenera età e comincia a scrivere recensioni dall'età di 12 anni. Comincia a collaborare con il giornalino scolastico e, dopo aver frequentato il DAMS di Roma 3, comincia a scrivere per siti internet e testate varie: redattore e poi caporedattore per il sito Cineforme, ora Cinem'art Magazine, e per la rivista Cinem'art, redattore e inviato per RadioCinema. Inoltre scrive per Four Magazine, di cui è caporedattore, e altre testate on line ed è curatore di un programma radiofonico su cinema e musica, Popcorn da Tiffany su Ryar Radio. Collabora per le riviste Il mucchio e The Cinema Show – primo mensile cinematografico per iPad – e per il quotidiano L'opinione. Alcuni suoi scritti sono stati pubblicati su saggi e raccolte critiche, tra cui la collana Bizzarro Magazine di Laboratorio Bizzarro ed è spesso ospite in trasmissioni radiofoniche e televisive come Ma che bella giornata o Square e I cinepatici di Coming Soon Television. Ha un canale di youtube in cui parla di cinema, spettacolo, cultura e comunicazione.

Comments are closed.