Battuage: al Teatro dell’Orologio è di scena la solitudine

Vegan burger di ceci e menta
6 Maggio 2014
Quisque lorem tortor fringilla sed vesti bulum justo vel
7 Maggio 2014

Battuage: al Teatro dell’Orologio è di scena la solitudine

Qualcuno dice che siamo anime sole che vagano sulla terra perché dalle esperienze se ne esca arricchiti e migliori di quanto non fossimo prima. L’opera di Joele Anastasi – “Battuage” in scena al Teatro dell’Orologio dal 2 al 4 Maggio – indaga la solitudine umana in un percorso affannoso che non trova espiazione e si erge, per questo, a emblema dicotomico di miseria e nobiltà d’animo.

BATTUAGE_FIRST SHOOTING, Dalila Romeo-17

Uno spazio scenico sapientemente ordito per farsi contenitore di diegesi e protagonista esso stesso, vede rompere il muro del socialmente accettabile in una sequela di orinatoi, luogo deputato a incontri notturni alla ricerca di sesso facile.

Puttane, scambisti, gigolò, transessuali: non vittime del destino, ma esseri umani consapevoli che scelgono la strada del sesso per ottenere quello che vogliono. “Oggi faccio il compleanno, fatemi gli auguri, è quattro anni che sono qua. Sto aspettando il momento giusto, il provino giusto e me ne vado da questo posto di merda. Il treno giusto prima o poi deve passare. Che poi se sapevo che mi finiva a fare la puttana tanto vale che me ne stavo in Sicilia”.

Vucciria è un teatro intriso di provincialismo assunto a stato d’essere, la condicio sine qua non entro cui si muovono i personaggi: è l’Italia di ‘Uomini e Donne’, del “nel Sud non c’è futuro”, de La Mecca per chi proviene dai paesi dell’Est, un’Italia che non si solleva e non accoglie ma ingloba dentro dinamiche da ‘Piovra’, conosciute eppur taciute.

IMG_9871

Un testo ben scritto da un giovane Anastasi (classe 1989) che attinge dal proprio background siciliano e indaga il lato oscuro dell’umano con straordinaria profondità. Nota di merito all’interpretazione dei quattro attori, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano, Simone Leonardi e lo stesso Anastasi, i quali, come nel miglior teatro sociale, mettono a nudo loro stessi in un dialogo sottile tra il sé e il proprio pubblico.

Comments on Facebook
Alice Ungaro
Alice Ungaro
Gravita nel mondo dello spettacolo e dell’audiovisivo sin da piccola, manifestando capacità organizzative e di leadership che la conducono velocemente dall’altro lato della camera. Fermamente convinta che lavorare con passione sia l’unico modo di lavorare, ha fatto dei suoi interessi il suo “core business” specializzandosi nell’organizzazione eventi e nella comunicazione.

Comments are closed.