Game Connection America 2014 I developer italiani alla conquista dell’America

DCQ in scena a Roma con “SOGNI (IN UNA BELLA NOTTE DI MEZZA ESTATE)”
12 marzo 2014
47 Ronin, Carl Rinsch
14 marzo 2014

I game developer italiani alla conquista dell’America

Dal 17 al 19 marzo 2014, 11 studi di sviluppo italiani presenteranno i loro progetti a Game Connection America 2014 grazie a ICE-Agenzia e AESVI. Nella delegazione, riunita sotto il brand “Games in Italy”, anche 5 start up innovative.

 AESVI 1

ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e AESVI, associazione di categoria che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, annunciano che alla prossima Game Connection America 2014, fiera B2B di riferimento per il settore che si svolgerà dal 17 al 19 marzo a San Francisco, sarà presente una delegazione di sviluppatori italiani di videogiochi.

 

La delegazione italiana, riunita sotto il brand Games in Italy, è composta da 11 studi di sviluppo che durante la fiera potranno mostrare le competenze tecniche e creative agli oltre 1.500 rappresentanti di 500 aziende che operano nel settore videoludico provenienti da oltre 50 paesi nel mondo. L’iniziativa è stata resa possibile grazie al contributo economico e alla fattiva collaborazione di ICE-Agenzia che, per la terza volta in dodici mesi, ha deciso di scommettere nuovamente sull’industria videoludica italiana, dando un sostegno concreto alla sua internazionalizzazione.

 

Le aziende italiane che partiranno alla conquista dell’America sono 93 Steps, Bad Seed Entertainment, Digital Tales, E-Ludo Interactive, Foofa Studios, Forge Reply, Interactive Project, Just Funny Games, Mangatar, Ticonblu, Tiny Bull Studios. Di queste aziende, cinque sono inserite nel registro speciale delle start up innovative del Ministero dello Sviluppo Economico: Bad Seed Entertainment, Interactive Project, Just Funny Games, Mangatar, Tiny Bull Studios.

Comments on Facebook

Comments are closed.