The Butler, di Lee Daniels

Il tocco del peccato, di Jia Zhang-ke
23 dicembre 2013
L’Oroscopo di Glo Previsioni Astrali dal 23 dicembre 2013 al 5 gennaio 2014
23 dicembre 2013

The Butler, di Lee Daniels

Daniels racconta l’odissea dei neri d’America dagli occhi del maggiordomo del presidente

un maggiordomo alla casa biancaUn film prelibato è servito agli spettatori con il nuovo anno. Stucchevole in alcune scene, forse lo spot per Barack Obama nel suo momento di impopolarità americana ma certamente fatto bene. Dal regista candidato Oscar Lee Daniels arriva in Italia “The Butler” ovvero “Un maggiordomo alla Casa Bianca”, con una strepitosa Oprah Winfrey, attrice, ma soprattutto famosa conduttrice, la numero uno negli Stati Uniti. Alla guida, da anni, del più popolare dei talk show. Ma, il cast ha molte sorprese a stelle e strisce: Forest Whitaker, John Cusack, Jane Fonda, Cuba Gooding Jr., Terrence Howard, Lenny Kravitz, James Marsden, David Oyelowo, Vanessa Redgrave, Alan Rickman, Liev Schreiber, Robin Williams, Alex Pettyfer e Mariah Carey. Lee Daniels, (candidato Premio Oscar per “Precious”) prende spunto dall’articolo di Wil Haygood “A Butler Well Served by This Election” pubblicato sul Washington Post e diventato poi il libro “The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca”, edito in Italia da Newton Compton.. Interpretato da Forest Whitaker (Premio Oscar per “L’ultimo re di Scozia”) il film è dedicato ad un uomo molto speciale: Eugene Allen. Nero, di umili origini, maggiordomo alla Casa Bianca dal 1957 al 1986 è stato testimone della vita privata e delle vicende politiche di 7 presidenti degli Stati Uniti, da Harry Truman fino all’insediamento di Barack Obama.

Nella trama si intrecciano tanti elementi: la Nazione, la famiglia, il potere, la lotta per i diritti civili. Tessuti insieme dalla visione di due generazioni: il maggiordomo ed il figlio. Ciascuno vuole riscattare la propria condizione ma in modo diverso. Il figlio ha fretta di raggiungere i risultati, il padre attenderà l’arrivo di Reagan per vedere il proprio stipendio e quello di altri colleghi uguagliato a quello dei bianchi. Riconosciuto dal personale interno come una colonna fondante della storia della Casa. Attraverso lo sguardo e le emozioni di Cecil Gaines (il nome del maggiordomo) si ripercorrono gli eventi e i cambiamenti della scena socio-politica americana: dall’assassinio di John F. Kennedy e di Martin Luther King, ai movimenti dei Freedom Riders e delle Black Panther, dalla Guerra del Vietnam allo scandalo del Watergate.

L’impegno di Cecil con la “First Family” lo porta a trascurare però la moglie Gloria (interpretata da Oprah Winfrey, già Nomination agli Oscar e al Golden Globe per “Il colore viola”) e a creare tensioni con il figlio Louis, attivista nei movimenti antirazziali. Padre e figlio finiranno per ricondurre quella lotta sotto un unico ideale, unendosi nell’amore.

Il finale rilancia l’immagine del primo Presidente nero degli Stati Uniti d’America, la cui elezione fece lacrimare gli occhi dell’intera comunità afroamericana. Commovente, sì. Negli Usa l’uscita della pellicola ha ricevuto oltre 115 milioni di dollari, in Francia oltre 15 milioni di dollari, in Spagna  oltre 5 milioni di dollari.

La VIDEA per la promozione del film ha scelto partners esclusivi: Sky Cinema, Libero, Virgilio, Rds, Comingsoon, United Airlines, Newton Compton, Destination Dc. Sui siti internet del film thebutler.libero.it e www.virgilio.it/thebutler e sul sito di RDS sarà possibile partecipare al concorso “Vinci Washington con UNITED AIRLINES e vivila al meglio con DESTINATION DC”. In palio 2 viaggi per 2 persone a Washington con soggiorno di 4 notti al Capitol Hilton, visita all’International Spy Museum e tour della città con Big Bus!!

Comments on Facebook

Comments are closed.