Aula 39 – Una boyband all’italiana! Prodotti da Cantieri Musicali i ragazzi sono già su iTunes con il brano Scrivimi.

Imany: la rivelazione dell’anno pronta a sbarcare in Italia.
11 Ottobre 2013
“Dove Cadono i Fulmini” di Erica Mou per il nuovo film di Papaleo. Domani una video intervista per Four Magazine!
15 Ottobre 2013

Aula 39 – Una boyband all’italiana! Prodotti da Cantieri Musicali i ragazzi sono già su iTunes con il brano Scrivimi.

image_1_AULA39

Sono cinque, sono giovani, sono carini … e sanno cantare. Ed anche bene!
Sono gli Aula39 la nuova boyband made in Italy che con tanta voglia di fare puntano al successo. Il più piccolo ha 17 anni, il più grande 21, ma sono ragazzi che da anni studiano la musica, suonando e provando giorno e notte, senza tralasciare gli studi. Con idoli come Alex Baroni e Paolo Nutini, gli Aula39 hanno la fortuna di essere prodotti da Stella Fabiani e Piero e Massimo Calabrese, gli stessi dietro il successo di Marco Mengoni e Zero Assoluto.Sulla scia dei One Direction , assemblati al momento alle audizioni di X-Factor da un furbo Simon Cowell, anche questa boyband è stata formata a tavolino. O meglio su Facebook!
Agostino Acquaviva, Manuel Botrugno, Marco Poletto , Luca Tosoni e Giovanni Seidita erano perfetti sconosciuti prima di rispondere ad un annuncio sul social network che lanciava la ricerca di ragazzi con la passione per il canto : ed eccoli ora, tutti da angoli diversi dell’Italia che già si sentono come fratelli nel registrare i brani per l’Ep di prossima uscita e nel girare il primo video della canzone d’esordio Scrivimi, una dolce ballad coinvolgente sulla forza dell’amicizia, dove le loro voci si amalgamano alla perfezione. Come raccontano nel loro blog sul sito ufficiale (www.aula39.it) , per quanto sono solo all’inizio del loro percorso sono tutti molto increduli di quello che gli sta accadendo, e si meravigliano delle visualizzazioni del video e anche del Mi Piace in più su Facebook : una genuinità e una freschezza che spero li contraddistingua sempre e che diventi un loro punto di forza. Augurandogli di farcela davvero.

 

Comments on Facebook

Comments are closed.