Daniele Silvestri a Villa Arconati: un successo tutto Made In Italy.

Cat Power – Questo suono mi spezza il cuore
11 Luglio 2013
Bruce Springsteen Boss di Roma
12 Luglio 2013

Daniele Silvestri a Villa Arconati: un successo tutto Made In Italy.

È stata la serata delle sorprese. Sia per il tempo, impietoso, che tra la pioggia ed il fresco è comunque filata quasi liscia; sia per lo spettacolo, firmato Daniele Silvestri, che ha portato sul palcoscenico non solo la sua musica, ma anche alcuni “amici”. Ad aprire il suo show, oltre alla pioggia e alle zanzare, Bobo Rondelli e l’Orchestrino, che sono riusciti a scaldare il pubblico a dovere, in quella che sembrava a tratti una serata d’ottobre, anziché di luglio inoltrato. Maltempo a parte, il cantante romano ha portato sul palco una formazione di strumentisti tutti scelti ad hoc, come ad esempio Rodrigo d’Erasmo degli Afterhours, Guglielmo Gagliano, che ha suonato nei Benvegnù e per i Negrita, o Massimo Giangrande, regalando uno spettacolo musicale a 360°. Molti infatti i momenti in cui la formazione Daniele-Silvestri1si scambiava gli strumenti, dando prova di un’abilità non solo tecnica, e dimostrando che, a parte il gioco di parole, la classe non è acqua. Un impegno, quello di Daniele Silvestri, che non si riversa solo nel saper fare musica, ma anche e soprattutto nel sociale. In seguito alle ultime elezioni, infatti, aderisce al progetto “Riparte il futuro” firmando la petizione che ha lo scopo di revisionare la legge anti-corruzione modificando la norma sullo scambio elettorale politico-mafioso entro i primi cento giorni di attività parlamentare. Forte del successo del singolo portato a Sanremo, A Bocca Chiusa, Silvestri regala uno spettacolo pieno di sorprese, come la comparsa sul palcoscenico di alcuni amici storici: Roy Paci e Max Gazzé, con cui ride e scherza intrattenendo il pubblico in sorprendenti esibizioni musicali. Beh, se la pioggia ha cercato di rovinare la festa, dovrà impegnarsi di più la prossima volta che, a proposito, per il Festival di Villa Arconati, sarà sabato 13 luglio con Francesco De Gregori.

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.